Calabria7

Catanzaro, Parco Dalla Chiesa: pure la targa inghiottita dall’erba alta

di Danilo Colacino – “No. Non ci siamo. Affatto”. Parola, anzi immagini, del solito Stefano Veraldi, esponente del movimento civico Fare per Catanzaro, ormai trasformatosi in una sorta di inviato di Striscia la Notizia in salsa catanzarese che stavolta si è recato in un Parco situato nel cuore del capoluogo per certificarne l’inqualificabile stato di degrado.

Ecco dunque che al solito ‘armato’ del suo telefonino si è recato nell’area conosciuta come quella dell’ex ghiacciaia, da circa sette anni divenuto un giardino pubblico intitolato nientemeno all’eroico generale dell’Arma e superprefetto di Palermo Carlo Alberto Dalla Chiesa. Una dedica – e un’iniziativa – ammirevole, che ha avuto luogo nel novembre 2012, da parte dell’allora appena tornato in carica sindaco Sergio Abramo, il quale davanti alla figlia minore dell’alto ufficiale, Simona, alle massime autorità civili e militari del territorio e addirittura degli studenti delle scuole fu protagonista di una ‘cerimonia inaugurale’ in pompa magna.

Peccato, però, che dopo il classico taglio del nastro – figurato o reale, non importa – all’insegna dell’evergreen…“passata la festa, gabbato lo Santo”, l’area verde ha cominciato lentamente a uscire dall’agenda amministrativa del capoluogo dello stesso plurisindaco “malgrado 700mila euro investiti – asserisce Veraldi nel video diffuso tramite Facebook – per rendere la struttura inizialmente fruibile”. Ma al di là del denaro dei contribuenti speso, che potrebbe anche essere di una cifra pari a 70 o addirittura a ‘sole’ 7mila euro, non è accettabile assistere alle condizioni in cui versa il Parco ridotto a una giungla urbana (espressione ormai ‘multiuso’) con erbacce ricettacolo di sporcizia e confortevole ‘nido’ di animali all’interno di cui anche la targa commemorativa di un eroe come Dalla Chiesa appare soffocata. Inghiottita, e pertanto coperta, in una situazione di incuria e abbandono che grida vendetta. Chi di dovere, quindi, intervenga presto per eliminare una grave condizione di imbarazzo per la città intera.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Integrazione ospedali Catanzaro, Abramo a M5S: “Polemica che non capisco”

manfredi

‘Fare per Catanzaro’ promotore di un progetto di “mobilità solidale”

Matteo Brancati

Catanzaro, scuola via Forni: partono i riscaldamenti

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content