Calabria7

Catanzaro, Pisano: “Aiutateci a salvare la pineta di Giovino”

“Se qualcuno può, salvi insieme a noi la pineta di Giovino”. È l’appello che il capogruppo di Officine del Sud, Giuseppe Pisano, ha rivolto ai catanzaresi e alle forze politiche regionali. “L’amministrazione comunale, il cui impegno sulla salvaguardia e valorizzazione della pineta è sempre stato altissimo, non può essere lasciata sola. Il grande polmone verde della zona sud della città, un patrimonio naturalistico inestimabile, subisce ogni giorno abusi e danni incalcolabili”. “Ritengo importante che sulla questione – ha aggiunto Pisano – si muovano, con forza e incisività, anche i consiglieri regionali espressione dell’area centrale della Calabria per individuare, reperire e stanziare, accanto a ciò che può fare il Comune, un finanziamento finalizzato a preservare la pineta trasformandola in un parco periurbano. Solo in questo modo – ha proseguito – sarà possibile tutelare tutti gli alberi presenti e il suo incontaminato ecosistema. La pineta ha bisogno di essere recintata con orari di accesso e chiusura, senza lasciarla nella disponibilità dei vandali e degli incivili”.

Il capogruppo di Officine del Sud ha anche ribadito: “Va accertata, da parte degli uffici competenti, la legittimità di tutte quelle recinzioni che da anni delimitano con il filo spinato porzioni di terreno nelle vicinanze delle abitazioni presenti: ho il sospetto che si tratti di installazioni abusive. Il futuro di Giovino bisogna prospettarlo in termini ricettivi e turistici, d’altronde non dico nulla di nuovo se sostengo che a ridosso della pineta potrebbe nascere un grande camping internazionale, supportato, quanto a offerte e servizi, dai tanti locali della zona. La pineta, con le sue peculiarità naturalistiche, e con l’educazione al rispetto dell’ambiente che ne deriva, è un punto di forza del capoluogo. Per questo rinnovo un invito alla collaborazione nei confronti dei cittadini e dei consiglieri regionali: aiutate il Comune a proteggere e valorizzare la pineta di Giovino ancora e sempre di più”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Focolaio Covid in provincia di Catanzaro, ben 12 contagi in un albergo

Maria Teresa Improta

Bancarotta fraudolenta, sequestrati beni per un milione nel Catanzarese

Mirko

L’Istituto Casalinuovo di Catanzaro risponde a Granato: “Strumentalizza scuola per fini politici”

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content