Catanzaro show: un gioco che manda in tilt avversari ed arbitro

di Danilo Colacino – Tra il serio e il faceto, commentando l’atmosfera della partita di ieri al Nicola Ceravolo stravinta dal Catanzaro per 4 – 1 sulla Paganese, verrebbe da dire: se persino il 30enne arbitro Matteo Gualtieri di Asti, con un cognome che tradisce origini calabresi, si impappina fischiando un penalty inesistente in favore delle Aquile salvo poi convertirlo subito in punizione in favore della Paganese nella propria area di rigore, come nel caso di specie deve essere, non bisogna aggiungere altro.

E già, perché anche il fischietto piemontese (nel complesso bravo, seppur facilitato da una gara a senso unico a eccezione di un paio di minuti nel primo tempo e altrettanti nella ripresa) in cuor suo si sarà forse per un attimo fatto contagiare, quindi deconcentrandosi, dall’entusiasmo del pubblico e soprattutto dalla forza dell’Auteri-band.

E già, perché anche il fischietto piemontese (nel complesso bravo, seppur facilitato da una gara a senso unico a eccezione di un paio di minuti nel primo tempo e altrettanti nella ripresa) in cuor suo si sarà forse per un attimo fatto contagiare, quindi deconcentrandosi, dall’entusiasmo del pubblico e soprattutto dalla forza dell’Auteri-band.

Troppo belli i giallorossi, forse persino eccessivamente, tanto da concedersi persino qualche pericoloso blackout.

Ma, chissà, potrebbe persino essere un fisiologico “effetto collaterale” in una squadra che a tratti sembra avere i razzi ai piedi come gli shuttle della Nasa giostrando a un ritmo forsennato.

Senza contare che chi ha qualche confidenza con l’ambito “disciplinare” di un incontro nota subito un’arma in più di questo sontuoso Catanzaro. Un gioco, talvolta addirittura involontariamente irridente nei confronti degli avversari per la sua implacabile efficacia, che manda in tilt i rivali stessi i quali in preda a un montante nervosismo (comprensibile frustrazione unita alla adrenalina da gara) si lasciano andare a falli fuori dall’ordinario o a gesti inconsulti.

Successo anche nella partita contro i biancostellati campani a una manciata di minuti dal triplice fischio, allorché un giocatore del team di Pagani ha quasi dato un calcio in testa a un collega in maglia giallorossa finito a terra perché vittima di un evidente sgambetto.

Difficile, dunque, per chi viene avvolto e quasi fagocitato dalla manovra ariosa e vorticosa delle Aquile restare lucido.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il membro Udc chiede la restituzione del medaglione sacro sottratto dalla chiesa di Bovalino. “Ogni reato deve essere considerato grave”
Il governatore ha partecipato alla Conferenza dei delegati calabresi al congresso del partito svoltasi a Lamezia Terme
L'iniziativa è partita dalla Casa del Popolo Thomas Sankara e ha visto l'adesione di diverse realtà e associazioni cittadine
La struttura, funzionante da 30 anni, custodisce 90 mila volumi e gestisce oltre 2 milioni di schede bibliografiche on line
Già in passato si erano verificati episodi simili ai danni dell’imprenditrice. Coldiretti Calabria: "Un vile atto e un gesto inqualificabile" 
Per l’8 Marzo la città ospita il cartellone "Il senso delle donne”, sostenuto dal Comune in collaborazione con le associazioni del territorio
Il gruppo provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica si è riunito con la presenza della sottosegretaria all’Interno Wanda Ferro, tra altri
Le segreterie nazionali: “Riduzione preoccupante delle attività. La situazione sta degenerando in tutti i territori interessati, inclusa la Calabria”
Il caso
Dopo la vergognosa guerriglia post-derby le due Questure facciano subito luce su quanto accaduto. Ancora si attendono i Daspo dell’andata
A Lamezia Terme, il segretario generale del sindacato ha partecipato insieme a Roberto Occhiuto a un'iniziativa sullo sviluppo del Mezzogiorno
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved