Calabria7

Catanzaro: sovrappasso pedonale, affidati lavori per un milione e 127mila euro

A Catanzaro via libera alla consegna dei lavori, fissata per il prossimo 25 ottobre, di riqualificazione dell’area compresa fra via Barrio, viale Tommaso Campanella e via Gioacchino da Fiore e realizzazione del sovrappasso di collegamento. La giunta comunale, presieduta dal sindaco Sergio Abramo, ha approvato il progetto esecutivo dell’intervento, redatto dal settore grandi opere, per un importo complessivo di 1 milione 127mila euro, la cui esecuzione è stata aggiudicata al raggruppamento temporaneo di imprese Pietro Catizone-Edilcat srl. “L’amministrazione comunale – ha affermato il sindaco Abramo – ha tagliato un traguardo importante nel percorso che vedrà la città dotarsi di un’infrastruttura di notevole valenza, sia dal punto di vista della sicurezza dei pedoni, che della riqualificazione di una zona nevralgica per la presenza di numerosi uffici ed esercizi commerciali”. “Arriva a compimento un lungo e complesso iter procedurale, che ha richiesto particolare impegno e attenzione e per il quale è stato fondamentale l’apporto personale del dirigente Giovanni Laganà”, ha aggiunto l’assessore ai Lavori pubblici, Franco Longo.

Manutenzione, 75mila euro

Su proposta del settore gestione del territorio, diretto da Guido Bisceglia, è stata poi varata l’adesione al Dpcm del 17 luglio 2020 riguardo all’assegnazione di un contributo di 75mila euro, per ciascuna delle annualità 2021, 2022 e 2023, da destinare ad investimenti in infrastrutture sociali. Gli interventi individuati dall’amministrazione riguardano la manutenzione straordinaria di infrastrutture sociali in via Brigata e via Fares e del multipiano in via Stretto Antico.

Piani di zona

L’esecutivo ha, inoltre, approvato su proposta del settore politiche sociali, diretto da Saverio Molica – assessore al ramo Rosario Lostumbo – lo schema di Accordo di programma, predisposto congiuntamente con l’Asp di Catanzaro, quale strumento necessario per l’attuazione del Piano di zona del sistema integrato di interventi e servizi sociali per il triennio 2021-2023 dell’Ambito Territoriale di Catanzaro. “La pianificazione – ha commentato Lostumbo – definita in conferenza dei sindaci con Catanzaro ente capofila, ha posto, tra gli altri obiettivi, anche l’attuazione dei programmi di assistenza domiciliare e vita indipendente”. Tra le altre pratiche, su proposta del settore cultura, diretto da Antonino Ferraiolo – assessore Ivan Cardamone – è stato dato il via libera alla compartecipazione all’evento conclusivo della rassegna di teatro classico “Graecalis”, alla manifestazione “Arte viculi viculi”, promossa dall’associazione arti visive Enzo Toraldo, e alla realizzazione del cortometraggio “Madre terra” a cura dell’associazione G. B. relations.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Il colonnello Carubia saluta Catanzaro, promosso alla guida del Comando provinciale di Cuneo

Gabriella Passariello

Nuove regole Eba sui conti correnti, allarme del Centro “Don Francesco Caporale”

Mirko

Cittadinanzattiva TDM Calabria: “ASP Catanzaro in stato di degrado”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content