Calabria7

Tranello ai Carabinieri: falso allarme e sassaiola a Catanzaro

C’è anche un avvocato tra gli indagati nell’ambito dell’operazione che stamane ha portato in carcere gli esponenti delle cosche di San Leonardo di Cutro

(NDL) Falso allarme e sassaiola: indagini in corso a Catanzaro dopo un brutto episodio che avrebbe potuto anche avere conseguenze più gravi.

Un agguato a colpi di pietre è stato teso ad alcuni carabinieri che erano accorsi dopo una richiesta di soccorso rivelatasi falsa.

E’ accaduto nella tarda serata di ieri quando la Centrale Operativa ha risposto ad una chiamata proveniente dalla zona sud della città.

Sul posto si sono dirette due pattuglie del Nucleo Radiomobile, comandato dal capitano Genovese.

Appena giunte sul posto le auto dei militari sono state fatte oggetto di una fitta sassaiola che per fortuna e prontezza di riflessi hanno causato solo danni alle carrozzerie.

I Carabinieri infatti si sono subito allontanati evitando ogni ulteriore conseguenza. Sono in corso gli accertamenti di rito per risalire agli autori del balordo tranello.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Aggredito assessore Comunale, la sua “colpa” è la chiusura del traffico

manfredi

Ambiente: controlli dei carabinieri nel Cosentino, alcune denunce

Carmen Mirarchi

Proclamato stato agitazione personale delle sale operatorie del Pugliese

Carmen Mirarchi
Click to Hide Advanced Floating Content