“C’è un forte odore di gas”, chiama i vigili del fuoco ma… sono i broccoli della vicina

I vigili del fuoco sono arrivati a sirene spiegate. Poco dopo sono intervenuti anche i carabinieri

Fuga di gas? No, broccoli. A Rocchetta Sant’Antonio, in provincia di Foggia, i vigili del fuoco sono stati chiamati per un intervento urgente in un appartamento. Secondo un condomino che ha telefonato al 115, dall’appartamento accanto al suo proveniva un forte odore di gas. Ma si è trattato di un falso allarme: era semplicemente l’odore dei broccoli in cottura per la cena. La vicenda dei vigili del fuoco intervenuti per una pentola di broccoli a Rocchetta Sant’Antonio, in provincia di Foggia, è diventata virale in poco tempo sui social network. 

Secondo quanto ricostruito, dopo la chiamata al 115, i vigili del fuoco sono arrivati a sirene spiegate. Poco dopo sono intervenuti anche i carabinieri. Le forze dell’ordine si sono accorte quasi subito che qualcosa non andava: nessuno degli operatori intervenuti, infatti, ha avvertito il forte odore di gas che era stato segnalato. Dopo essersi recati nell’abitazione indicata da chi aveva fatto la telefonata, i soccorritori hanno potuto constatare che in realtà si trattava di broccoli per cena.

Secondo quanto ricostruito, dopo la chiamata al 115, i vigili del fuoco sono arrivati a sirene spiegate. Poco dopo sono intervenuti anche i carabinieri. Le forze dell’ordine si sono accorte quasi subito che qualcosa non andava: nessuno degli operatori intervenuti, infatti, ha avvertito il forte odore di gas che era stato segnalato. Dopo essersi recati nell’abitazione indicata da chi aveva fatto la telefonata, i soccorritori hanno potuto constatare che in realtà si trattava di broccoli per cena.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Romano Bucci: "Si è trattato di uno scontro di gioco su un cross, uno dei due ragazzi intervenuti ha avuto la peggio con un trauma cranico"
Tra le Regioni con performance ‘intermedie’ nella spesa sviluppo software figura anche la Calabria
l'inviato
Sotto osservazione l’impianto consortile di Acquaro, Arena e Dasà da cinque anni fermo e quello di Pizzo che vomita in mare di tutto
Segnalata diverse criticità nel Catanzarese. I vigili del fuoco impegnati senza sosta anche in provincia di Cosenza
Nei nosocomi San Giovanni di Dio e Mesoraca i reparti allocati al settimo e al secondo piano. Con guasti frequenti agli ascensori
Dietro il giovane si vedono una persona ferita gravemente a terra e i soccorritori che cercano di aiutarla
E' l'iniziativa dell'organizzazione di volontariato "Basta vittime sulla Strada statale 106"
In questa struttura convergono diverse Unità operative: dalla chirurgia alla oncologia, dalla alla radioterapia alla radiologia
Molte le persone che hanno approfittato del caldo per riversarsi in spiaggia e fare il bagno in un mare dalla temperatura gradevole
I tecnici comunali e le squadre dell'impresa sono a lavoro per approntare le più opportune soluzioni
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved