Calabria7

Celia: “Amc non garantisce servizio adeguato, utenti arrabbiati”

“E’ una vergogna quanto accade quotidianamente alle pensiline Amc sparse per la città, dobbiamo rendere conto alla quotidianità che i cittadini affrontano, solo se risolveremo i problemi pratici daremo risposte ai catanzaresi”.

Lo afferma il consigliere comunale di Fare per Catanzaro, Fabio Celia, in merito al servizio offerto dall’azienda di trasporto pubblico locale.

“Quando ti confronti con le persone, accogli le loro problematiche e apprendi cosa sono costretti a vivere ogni giorno, comprendi che siamo arrivati all’assurdo.

Gli utenti di Amc attendono l’autobus esposti al vento e sotto la pioggia, – prosegue Celia – e quando sospirano alla vista dell’autobus sono costretti a battere ai finestrini chiedendo di poter salire, ma il servizio non viene espletato. Ed allora sono costretti, al vento e sotto la pioggia, ad attendere un altro autobus dopo 45 minuti.

Sono scene viste appena ieri, in centro città. Ma sono scene che si ripetono, questo perché Amc non garantisce un servizio adeguato agli utenti, sempre più arrabbiati e mal serviti.

Semplicemente riportando questi episodi, a me segnalati dai cittadini, si comprende quanto sia urgente e necessario intervenire per risolvere il problema delle corse che saltano, lasciando senza servizio le persone in attesa alle pensiline.

Sono diventate centinaia le lamentele e si ripetono costantemente.  Quando si vorrà dare una risposta?

L’amministrazione Abramo – conclude Celia – si occupi di ciò che davvero interessa ai catanzaresi e accantoni la sua continua ed inarrestabile campagna elettorale e di autocelebrazione. Catanzaro ha troppi problemi, dobbiamo affrontarli, perché ignorandoli diverranno sempre maggiori. Non c’è da meravigliarsi se siamo tra gli ultimi d’Italia. E’ l’esatta immagine riflessa di chi governa la città. Non è Catanzaro ad essere città tra le ultime, ultimi sono i politici che la governano da oltre vent’anni”.

redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Fibrillazioni crescenti in casa Cinque Stelle, Vono verso la Lega?

manfredi

Pacenza: sblocco assunzioni è stato assillo della Regione (SERVIZIO TV)

manfredi

Sanità, idonei: nessuna firma, si prosegue con la protesta (SERVIZIO TV)

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content