Calabria7

Centro Convenienza, clienti sempre furiosi ma ci sono speranze

L'ingresso del punto vendita

(ndl) – Altra mattinata di mobilitazione davanti alla sede di Centro Convenienza, nel parco commerciale Le Fontane di Catanzaro.

Nonostante le alte temperature agostane le bandiere della Filcams Cgil hanno animato il presidio dei dipendenti che da settimane non riescono a garantire la normalità commerciale del punto vendita.

I mancati pagamenti dei fornitori da parte dell’azienda madre precludono le consegne ed i clienti si riversano arrabbiati per protestare al front office del grande magazzino.

Sono tantissime le persone che hanno pagato anticipo e prime rate (addirittura fino a sei scadenze!) dei propri acquisti.

SPIRAGLI POSITIVI 

Ancora però nessuna notizia di mobili, arredamenti ed intere stanze. In qualche occasione si è sfiorata l’aggressione fisica, tant’è che sul posto c’è quasi sempre una pattuglia di polizia.

Mentre nelle altre regioni il livello della crisi è già ai piani alti delle Prefetture, in Calabria ed a Catanzaro in particolare si attendono buone nuove da altre strade.

Secondo fonti ufficiose una trattativa per sbloccare la vicenda sarebbe stata avviata nelle ultime ore con il Gruppo Essequattro, proprietario del marchio.

Se la situazione dovesse evolvere positivamente i clienti riceverebbero a breve la merce acquistata ed in  molti casi già pagata;  i dipendenti avrebbero almeno una mensilità arretrata (giugno nella fattispecie) e soprattutto l’attività commerciale potrebbe riprendere quota con prenotazioni, pagamenti e consegne in tempi ordinari.

RIVEDI IL SERVIZIO DI CALABRIA7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Costruttori edili (ANCE): Perciaccante nuovo presidente Calabria

nico de luca

Protesta sindacati, Slc Cgil: “Dalla Calabria messaggio univoco per il Paese”

Mirko

Esce dal supermercato e muore, dramma nel catanzarese

Danilo Colacino
Click to Hide Advanced Floating Content