Calabria7

Centro Convenienza, dipendenti proclamano lo stato di agitazione

L'ingresso del punto vendita

(ndl) Nessuna risposta certa e atteggiamento dilatorio da parte dell’azienda madre.

Per questo motivo la Filcams Cgil che rappresenta buona parte delle maestranze, ha proclamato lo stato di agitazione per il punto vendita Centro Convenienza di Catanzaro.

Ne da notizia il responsabile dell’Area Vasta Armando Labonia che piu volte negli ultimi giorni ha tentato di contattare uffici e responsabili del Gruppo Essequattro proprietario del marchio.

I dipendenti, infatti, lamentano il mancato pagamento dei mesi di luglio ed agosto oltre ad un piano di regolarizzazione delle consegne.

Trascorsi i cinque giorni utili per la cosiddetta ‘procedura di raffreddamento’ in cui l’azienda può riprendere la contrattazione, la situazione sfocerà inevitabilmente nello sciopero generale cui potrebbe partecipare anche la sede siciliana di Catania.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, nel quartiere Lido 3.000 passi per un percorso comune

manfredi

Catanzaro vs Soverato: realtà a confronto

manfredi

Laboratori scolastici, l’esperienza di un processo civile all’ITE di Lamezia

nico de luca
Click to Hide Advanced Floating Content