Centro Fieristico Colosimo, Fiorita: “È la strada più veloce per un utilizzo immediato del bene”

Il primo cittadino di Catanzaro commenta la scelta di confermare l'affidamento dello spazio alla Fondazione Politeama, criticata dalla Lega

“La scelta di confermare l’affidamento del Centro Fieristico Giovanni Colosimo alla Fondazione Politeama non è stata dettata da un generico allineamento alle decisioni della vecchia amministrazione, ma da una semplice ragione di opportunità e oserei dire di ‘politica concreta’”. Così il sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, in nota.

“Resto del parere – prosegue – che una struttura del genere, per le sue potenzialità e per le sue specificità, andrebbe gestita da un soggetto autonomo costituito da Regione, Provincia, Comune, Camera di commercio, Confindustria e altri soggetti privati. Ma perseguire questa strada maestra, che in prospettiva non abbandoniamo, avrebbe significato rinviare di alcuni anni l’utilizzo del Centro. Avremmo dovuto intanto revocare la precedente delibera di Consiglio comunale, fronteggiare potenziali ricorsi al Tar, costituire il nuovo soggetto giuridico, raccogliere tutte le adesioni e i relativi apporti finanziari”.

“Resto del parere – prosegue – che una struttura del genere, per le sue potenzialità e per le sue specificità, andrebbe gestita da un soggetto autonomo costituito da Regione, Provincia, Comune, Camera di commercio, Confindustria e altri soggetti privati. Ma perseguire questa strada maestra, che in prospettiva non abbandoniamo, avrebbe significato rinviare di alcuni anni l’utilizzo del Centro. Avremmo dovuto intanto revocare la precedente delibera di Consiglio comunale, fronteggiare potenziali ricorsi al Tar, costituire il nuovo soggetto giuridico, raccogliere tutte le adesioni e i relativi apporti finanziari”.

“Chi appena conosce i meccanismi della pubblica amministrazione – e i consiglieri della Lega li conoscono molto bene per essere da alcuni decenni in Consiglio comunale – sa perfettamente che un iter del genere comporta tempi molto lunghi. Abbiamo preferito perseguire la strada di un utilizzo più immediato del Centro Fieristico che passava inevitabilmente dal rispetto della vecchia delibera”, sostiene Fiorita.

L’intitolazione al Cavaliere Colosimo

“Intanto abbiamo compiuto azioni concrete, come il rinnovo della convenzione con la Regione, che ci ha consentito di tornare nel possesso della struttura e di svolgere già alcuni primi concorsi. L’intitolazione al Cavaliere Colosimo è stato un atto simbolico di grande valore perché dedicato ad un uomo che ha vissuto per creare lavoro e sostenere la cultura. Esattamente i compiti che spettano al Centro Fieristico. La consegna formale alla Fondazione Politeama ci permetterà di avvalerci di una collaudata professionalità del settore e di avviare a breve una prima attività. Mi pare di capire che tutto questo al gruppo della Lega non piace. Il pragmatismo, cosi come l’ alta politica, non è utile sempre e a prescindere, ma lo è certamente e molto quando si rivela utile ai cittadini”, conclude.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il Tribunale del Riesame di Reggio Calabria ha accolto la tesi della difesa. La casa di cura era stata accusata per smaltimento illecito di rifiuti sanitari pericolosi
Nonostante le piste siano chiuse per l’assenza di neve, numerosi turisti ancora utilizzano la parte finale delle discese con lo slittino
Serie D
Il Trapani espugna Locri e va a +10 sul Siracusa, sconfitto ieri a San Luca
Due le operazioni di salvataggio, la segnalazione arrivata da Alarm Phone. Chiesto un porto sicuro più vicino possibile
L'assassino lo aspettava sotto la sua abitazione, forse aiutato da un complice
Il caso
Sulla spinosa vicenda Calabria7 ha chiesto il parere del noto legale vibonese che dopo aver studiato le carte è arrivato a questo risultato
Il giovane, italiano di origine marocchina, stava spingendo a mano il suo veicolo per prendere al volo il bus con gli amici, ma è stato centrato dal mezzo pubblico
Il tecnico di Cessaniti, attuale ct della Slovacchia, potrebbe guidare gli azzurri con il fido Hamsik come vice
l'analisi
40 gol segnati e 36 subiti: dopo venticinque giornate di campionato, le cifre definiscono bene le due facce del Catanzaro
La relazione all'Istituto scolastico: "In classe non si riconosce il rispetto per le persone o le regole"
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved