Calabria7

Cgil contro il commissario del Mater Domini di Catanzaro Giuliano: “Va rimosso subito” (VIDEO)

La sede della Cgil di Catanzaro ha ospitato stamattina la conferenza stampa su ‘Relazioni sindacali, carenza di personale e mancata erogazione di produttività nell’Azienda ospedaliera universitaria Mater Domini’. Durante l’incontro con i giornalisti è stato chiarito “la criticità principale riguarda proprio il Policlinico che, per come la pensiamo noi, dovrebbe essere l’Azienda ospedaliera guida di tutta la Regione ma così non ci pare che sia”. Il sindacato, per bocca di Ivan Potente, responsabile della Cgil medici e dirigenza sanitaria e Area Vasta Catanzaro-Crotone-Vibo, lamenta “la mancata applicazione, da parte del commissario Giuseppe Giuliano, di alcuni istituti contrattuali che riguardano la dirigenza medica, la mancata riorganizzazione complessiva dei vari servizi, così come non riusciamo a comprendere a che punto sia anche il discorso dell’integrazione ‘Pugliese-Ciaccio’-Policlinico”. Per il sindacato i tempi “sono scaduti”, di conseguenza “il commissario deve essere rimosso perché ha dimostrato di non essere in grado di governare l’Azienda”.

Evidenziata anche la “mancanza di relazioni con il sindacato”

Gli stessi concetti sono stati ribaditi da Franco Grillo, segretario generale della Funzione pubblica Area Vasta Cgil, il quale ha evidenziato la “mancanza di relazioni con il sindacato. Sul ‘Mater Domini’ deve essere posta un’attenzione maggiore rispetto alle altre Aziende perché è l’unico posto in Calabria che unisce la sanità con la formazione e l’università”. Secondo Enzo Scalese, segretario generale della Cgil Area vasta Catanzaro-Crotone-Vibo, “integrazione significa migliorare la qualità dei servizi e migliorare poi l’assistenza sanitaria che si assicura alla collettività”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Premio America: il Maestro Gerardo Sacco celebra l’amicizia tra Italia e Usa

Matteo Brancati

Coronavirus, ecco come gli esami scritti si svolgeranno da casa

Mirko

Terremoti, doppia scossa nel mar Ionio Catanzarese

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content