Calabria7

Chiusura ortopedia, sindaco: complotto contro la sanità della locride (SERVIZIO TV)

di Vincenzo Imperitura

L’ennesima sospensione dei ricoveri all’ospedale di Locri – questa volta si tratta del reparto di ortopedia, che da oggi 12 settembre, su disposizione dei commissari, resta aperto solo a mezzo servizio – ha creato un nuovo baratro nell’assistenza sanitaria della Locride.

Alla base della nuova tegola sulla sanità pubblica nella fascia jonica reggina, la perdurante mancanza di medici necessari a garantire l’assistenza h24. A complicare le cose l’incapacità, da oltre un anno, di nominare la commissione per il previsto concorso da primari proprio per la struttura di contrada Verga. Una situazione che si fa sempre più complicata e che, ne è convinto il primo cittadino Giovanni Calabrese, è frutto di un piano preciso ai danni del territorio e di scarsa capacità gestionale da parte dei vertici dell’azienda. Sull’agenda resta una chiamata alla piazza prevista per il mese di ottobre e la richiesta al neo ministro Speranza di una visita urgente a Locri per capire le difficoltà del territorio. Ma tra ricorsi al Tar, esposti in procura e manifestazioni di piazza, la sostanza parla dell’ennesimo reparto che chiude i battenti. Una chiusura, dice il segretario Uil Nuccio Azzarà, estremamente grave.

Articoli Correlati

Catanzaro, il parcheggio fantasma a Piterà e circolazione in tilt (SERVIZIO TV)

manfredi

Taurianova, l’8 aprile commemorazione Carabinieri assassinati

Matteo Brancati

‘Ndrangheta, Salvini: “Stato più forte dei clan”

Matteo Brancati