Calabria7

Chiusura scuole, la Cgil: “E’ l’ammissione di un fallimento”

capistrano covid

“Chiudere per due settimane le scuole in zona gialla perché non si è in grado di gestire il piano vaccinale è una ammissione di manifesta incapacità nel gestire una fase drammaticamente difficile”.  Lo afferma il segretario generale della Cgil Calabria, Angelo Sposato, commentando la decisione della Regione di chiudere per due settimane le scuole.

I danni della Dad

“La Dad – sostiene Sposato – sta procurando danni enormi non solo sul profilo didattico ma soprattutto sul profilo psico-fisico degli studenti, dei giovani. La situazione è difficile per chiunque, vi è poco da scherzare, ma la scuola doveva essere gestita con cura, come ogni servizio essenziale, come una struttura sanitaria, è  passato un anno. Il danno che sta creando questa giunta regionale, la confusione, la schizofrenia con cui si fanno annunci e scelte è causa di grave disagio per studenti, famiglie, docenti”.  Secondo Sposato “chiudere due settimane le scuole in zona gialla perché non si è in grado di gestire il piano vaccinale è una ammissione di manifesta incapacità nel gestire una fase drammaticamente difficile. Nel frattempo ci sono migliaia di vaccini in giro per la Calabria non inoculati (siamo al 60% delle dosi) mentre alcune Asp li hanno terminati. La situazione – conclude il segretario della Cgil calabrese – è fuori controllo, per questo serve un immediato intervento del governo”.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Il sindacalista del Siulp, Claudio Giammarino, è indagato per calunnie al questore di Crotone

Damiana Riverso

Minaccia giovane al distributore di benzina, arrestato

Matteo Brancati

Furto di energia elettrica, un arresto a Isola Capo Rizzuto

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content