“Ciao 2001” torna in edicola, un cult per gli appassionati: presentata al Museo del rock

Per 25 anni ha rappresentato un cult per gli appassionati di musica. La nuova edizione della rivista, a cura di Sprea, è stata presentata a Catanzaro

Per 25 anni ha rappresentato un cult per gli appassionati di musica. Torna in edicola “Ciao 2001”, la rivista che fece la sua comparsa in edicola nel 1969 e fu pubblicata, con cadenza settimanale, fino al 1994. Il successo del numero speciale pubblicato nei mesi scorsi, ha indotto l’editore, la “Sprea”, a tentare questa nuova avventura, sia pure ridimensionata rispetto al passato, visto che la periodicità, almeno per il momento, è bimestrale.

La nuova edizione di “Ciao 2001, dopo la “prima” svoltasi a Roma, nel Palazzo delle Esposizioni, davanti ad oltre 300 persone, è stata anche presentata nel “Museo del rock” di Catanzaro, struttura unica nel suo genere. Ed anche nel capoluogo calabrese l’iniziativa ha suscitato interesse e curiosità. Il produttore discografico Renato Marengo ed il musicologo Maurizio Becker, firme storiche di “Ciao 2001” e tra gli artefici della nuova edizione della rivista, hanno risposto alle domande del fondatore del “Museo del rock”, Piergiorgio Caruso, e del pubblico, soddisfacendo le più svariate curiosità. La “Sprea”, tra l’altro, edita anche il mensile “Classic Rock”, diretto dallo stesso Becker.

La nuova edizione di “Ciao 2001, dopo la “prima” svoltasi a Roma, nel Palazzo delle Esposizioni, davanti ad oltre 300 persone, è stata anche presentata nel “Museo del rock” di Catanzaro, struttura unica nel suo genere. Ed anche nel capoluogo calabrese l’iniziativa ha suscitato interesse e curiosità. Il produttore discografico Renato Marengo ed il musicologo Maurizio Becker, firme storiche di “Ciao 2001” e tra gli artefici della nuova edizione della rivista, hanno risposto alle domande del fondatore del “Museo del rock”, Piergiorgio Caruso, e del pubblico, soddisfacendo le più svariate curiosità. La “Sprea”, tra l’altro, edita anche il mensile “Classic Rock”, diretto dallo stesso Becker.

Celebri alcuni “scoop” realizzati da “Ciao 2001” dei quali si è parlato nel corso dell’incontro. Uno, celeberrimo, fu l’intervista realizzata nel 1974 da Renato Marengo con Lucio Battisti in contemporanea con l’uscita di “Anima latina”, un album che, per il suo carattere rivoluzionario sotto l’aspetto musicale e dei testi, rappresentò un unicum nella produzione della più celebre coppia del cantautorato italiano. E che fu anche il disco più venduto nella loro storia. Marengo la realizzò direttamente nello studio in cui fu prodotto l’album, in Brianza.

Era lì come produttore di Tony Esposito e quando Battisti, dopo averlo incontrato e averci parlato, lui che non incontrava da anni la stampa, seppe da Mogol che era anche un giornalista, non si arrabbiò più di tanto, chiedendo soltanto di poter leggere l’intervista prima della sua pubblicazione e fornendo poi la sua approvazione. E le 500mila copie vendute dall’edizione di “Ciao 2001” in cui fu pubblicata l’intervista a Battisti furono il numero più alto nella storia del giornale. (ANSA)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Un evento che ha riunito i congregari presenti, finalizzato all’approvazione dei documenti contabili dell'associazione
Romano Bucci: "Si è trattato di uno scontro di gioco su un cross, uno dei due ragazzi intervenuti ha avuto la peggio con un trauma cranico"
Tra le Regioni con performance ‘intermedie’ nella spesa sviluppo software figura anche la Calabria
l'inviato
Sotto osservazione l’impianto consortile di Acquaro, Arena e Dasà da cinque anni fermo e quello di Pizzo che vomita in mare di tutto
Segnalata diverse criticità nel Catanzarese. I vigili del fuoco impegnati senza sosta anche in provincia di Cosenza
Nei nosocomi San Giovanni di Dio e Mesoraca i reparti allocati al settimo e al secondo piano. Con guasti frequenti agli ascensori
Dietro il giovane si vedono una persona ferita gravemente a terra e i soccorritori che cercano di aiutarla
E' l'iniziativa dell'organizzazione di volontariato "Basta vittime sulla Strada statale 106"
In questa struttura convergono diverse Unità operative: dalla chirurgia alla oncologia, dalla alla radioterapia alla radiologia
Molte le persone che hanno approfittato del caldo per riversarsi in spiaggia e fare il bagno in un mare dalla temperatura gradevole
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved