“Ciao, amico mio. Ci rivedremo presto”: incredulità e sgomento a Vibo per la scomparsa di Nino D’Amico

L'uomo, titolare di un'autofficina ubicata nei pressi del nuovo Tribunale della città, era molto conosciuto a Vibo e tutti lo ricordano come un instancabile lavoratore
nino d'amico

C’è incredulità e sgomento a Vibo per la tragica scomparsa di Nino D’Amico, di 47 anni, morto stamattina in seguito a un incidente avvenuto in contrada Peppandrea di Filogaso. L’uomo, titolare di un’autofficina ubicata nei pressi del nuovo Tribunale della città capoluogo, in Via Lacquari, era molto conosciuto a Vibo e tutti lo ricordano come un instancabile lavoratore. Tantissimi i messaggi pubblicati sul suo profilo Facebook. “Nino mio, non ci dovevi lasciare. Un pezzo della mia gioventù se ne va con te. Ci rivedremo un giorno. Riposa in pace” scrive Paolo. Questo, invece, il ricordo di Giuseppe: “Ciao, amico d’infanzia. Ciao, amico delle prime marachelle. Ciao, amico delle prime sbornie. Ciao, amico delle prime esperienze. Ciao, amico dei primi litigi. Ciao, amico”.

Il cordoglio della sindaca Maria Limardo

Il cordoglio della sindaca Maria Limardo

A ricordarlo , con un post su Facebook, anche la sindaca Maria Limardo: “Nino era un grande lavoratore, portatore di principi e di valori, l’amico che ognuno voleva accanto. Il cordoglio mio e di tutta la Città alla famiglia e agli amici, in particolare alla cara madre Rina Lo Giudice già dipendente comunale. Che gli Angeli gli aprano le porte del Paradiso”

LEGGI ANCHE | Grave incidente nel Vibonese, si capovolgono con la jeep in strada di campagna: un morto

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Gli atenei pubblici e il presidente della Regione insieme per offrire formazione di avanguardia e qualità, diritto allo studio a tutti, con i vantaggi economici non previsti dalle costose università private
L’ente bilaterale del turismo è un’associazione no profit che eroga servizi ai lavoratori e alle imprese aderenti allo stesso
Una circolare del ministero della Salute ha sollevato il problema rispetto a questa sostanza
Appuntamenti in favore delle famiglie e soprattutto dei più piccoli per trascorrere in serenità il fine settimana
Per lui non c'è stato nulla da fare. La Procura ha aperto un'inchiesta per ricostruire quanto accaduto
Nove tifosi della squadra rossoblù colpiti da Daspo, nei confronti di due indagati si ipotizza anche la rissa
Resta un disperso. Tre i feriti, due gravi, ma non in pericolo di vita
La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata entro le 12 del 2 marzo 2024
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved