Clamorosa sconfitta del Catanzaro: il Monterosi espugna di misura il “Ceravolo”

Sounas pareggia il gol di Costantino, poi nel finale arriva l'incredibile vantaggio degli ospiti firmato da Ekuban. Ora il secondo posto è tutt'altro che sicuro

di Antonio Battaglia – La conferma di un “appannamento psicofisico” era arrivata già nella precedente partita di Castellammare di Stabia e confermata dalla viva voce del tecnico Vivarini durante la conferenza pre-gara di ieri. La sconfitta interna contro il Monterosi Tuscia, in un momento così delicato del campionato, era però fuori da ogni previsione. La squadra viterbese espugna il “Ceravolo” e fa traballare le certezze del Catanzaro, che dovrà ora cambiare marcia per mantenere un secondo posto che ora è tutt’altro che scontato. 1-2 il risultato finale al termine di un match giocato con poca convinzione da parte dei giallorossi, apparsi privi di stimoli e “garra” indispensabili per incamerare la vittoria. Dopo un primo tempo chiuso a reti bianche, e contrassegnato dall’evidente leziosità dei ragazzi di Vivarini, nella ripresa passa in vantaggio il Monterosi con Costantino e poco dopo arriva il pari del Catanzaro con Sounas. I giallorossi si sbilanciano per cercare la vittoria, ma sprecano tutte le occasioni e nel finale subiscono addirittura la rete del ko da Ekuban. Dalle ambizioni di promozione diretta a un secondo posto che ora traballa: è la parabola discendente di una squadra che ora dovrà sforzarsi per trovare nuovi stimoli in vista di un finale di campionato che si preannuncia delicatissimo.

Primo tempo

Primo tempo

In avvio di match è il Monterosi a rendersi pericoloso: prima Artistico va via a Gatti facendosi però ipnotizzare da Branduani, poi sulla respinta da posizione defilata trova ancora un intervento del portiere giallorosso. Al 9’ la reazione del Catanzaro, con Alia che dice di no prima a Biasci e poi a Welbeck entrambi a botta sicura. Il Catanzaro prova a spingere sulle fasce nel tentativo di scardinare la difesa del Monterosi finora attenta e precisa su tutte le incursioni offensive dei giallorossi. I ragazzi di Menichini provano più che altro ad agire di rimessa ma senza rendersi mai pericolosi, mentre il Catanzaro prova a spingere sulle fasce nel tentativo di scardinare la difesa avversaria. Alla mezzora il Monterosi va vicino al gol con una conclusione di Artistico che termina alta sopra la traversa e nel finale prova a proporsi più in avanti senza però creare grossi pericoli dalle parti di Branduani.

Secondo tempo

Nei primi istanti della ripresa le Aquile conducono, ma al 50′ arriva il vantaggio del Monterosi: imbucata di Tonetto sporcata da Welbeck, il pallone arriva all’attaccante ospite che con una gran diagonale riesce a battere Branduani. Dopo quattro minuti i giallorossi pareggiano i conti: Vandeputte serve in area Cinelli che tira addosso alla difesa avversaria, sulla ribattuta Sounas calcia in porta e fredda Alia. Vivarini opta per il tridente offensivo composto da Vazquez, Biasci e Iemmello e il Catanzaro gira palla alla ricerca di spazi, ma i giallorossi non riescono a penetrare l’attenta difesa ospite. Nel finale i padroni di casa spingono, ma è il Monterosi a trovare il clamoroso vantaggio: cross di Verde per il colpo di testa vincente di Ekuban, che fredda un Branduani incolpevole. Nel finale il Catanzaro prepara l’assalto alla porta di Alia, non riuscendo però a scardinare la difesa avversaria.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved