Calabria7

Cocaina e ‘ndrangheta, bloccata rotta dei narcos. Il ministro dell’Interno: “Proficua cooperazione”

green pass

“Grazie e complimenti alla Guardia di Finanza che, con il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, ha condotto una operazione antidroga contro un’articolata organizzazione criminale di stampo ‘ndranghetista attiva nel porto di Gioia Tauro e le sue ramificazioni internazionali, con il coinvolgimento di centinaia di finanzieri e reparti specializzati”. Lo ha dichiarato il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, in riferimento all’operazione di ieri.

“Proficua collaborazione internazionale”

“L’operazione – ha aggiunto – che ha consentito il recupero di ingenti partite di droga, l’arresto di quattro narcotrafficanti internazionali e di un funzionario dell’Agenzia delle dogane, è il risultato di un intenso e complesso lavoro di indagine che conferma ancora una volta la professionalità, la capacità investigativa delle nostre Forze di polizia e la proficua cooperazione internazionale, indispensabile per aggredire i ramificati interessi illeciti che superano i confini nazionali”. La titolare del Viminale ha sottolineato che “operazioni come quella di oggi evidenziano l’importanza di agire efficacemente contro le organizzazioni mafiose che, infiltrando l’economia legale, operano come vere e proprie società di servizi dedite a traffici criminali, al fine di acquisire consenso sociale e di rafforzare la loro presenza sui territori”.

LEGGI ANCHE | Cocaina dal Sudamerica importata dalla ‘ndrangheta, bloccata la rotta dei narcos

LEGGI ANCHE | Blitz contro il traffico di droga, tra gli arrestati anche un funzionario dell’Agenzia delle dogane (NOMI)

© Riproduzione riservata.
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content