Calabria7

Col nuovo codice deontologico “i medici non potranno disconoscere il valore dei vaccini”

medici vaccini

Nel nuovo Codice di deontologia medica, al quale si sta lavorando, “saranno sicuramente introdotti degli articoli relativi ai vaccini e alle vaccinazioni. I vaccini – si legge in una nota – rappresentano un fondamentale strumento di prevenzione ed i medici non potranno disconoscerne il valore scientifico. Conseguentemente, il medico non può sconsigliarne l’utilizzo“. Lo spiega all’Ansa il presidente della Federazione degli Ordini dei medici (Fnomceo) Filippo Anelli. Se dunque i medici “verranno chiamati a partecipare a campagne vaccinali – ha aggiunto – non potranno non effettuare la somministrazione degli immunizzanti”.

La scelta

La decisione delle federazione arriva dopo che il governo Meloni ha anticipato la scadenza dell’obbligo vaccinale contro il Coronavirus per i professionisti sanitari che sarebbe dovuto terminare il prossimo 31 dicembre. Conseguentemente, è arrivato il reintegro dei medici no-vax che erano stati sospesi in seguito al rifiuto di farsi somministrare il farmaco anti-Covid. Tra chi aveva criticato la “riammissione” in servizio di questi ultimi sicuramente il virologo Matteo Bassetti che aveva definito la scelta un “errore clamoroso”.

© Riproduzione riservata.
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content