Colpo al clan dei Forastefano, Gratteri: “Il mondo delle professioni ha abbassato l’etica”

'Ndrangheta Gratteri

“E’ un territorio molto vasto e purtroppo per decenni c’è stata poca presenza, in termini numerici, di forze dell’ordine e magistratura”. Lo ha detto Nicola Gratteri, procuratore capo della Dda di Catanzaro, in riferimento all’operazione Kossa, che ha portato oggi all’arresto di 17 persone nella Sibaritide appartenente al clan Forastefano.

“In questa indagine – ha detto il magistrato – non ci sono stati collaboratori di giustizia, ed è stata ancora più difficile, ma abbiamo capito che era importante agire, perché questa famiglia di ‘ndrangheta aveva l’ossessione del controllo del territorio, – ha detto ancora Gratteri – e si interessava al mondo dell’agricoltura perché è un settore molto redditizio, per i contributi europei e regionali, e anche per la possibilità di assumere operai, che poi voteranno e ci sarà il ritorno sulla richiesta del voto. E poi si organizzano le imprese per il trasporto dei prodotti verso il Nord”. La ‘ndrangheta che si evolve e cresce, ha aggiunto, “entrando nell’imprenditoria ha bisogno del mondo delle professioni – ha detto Gratteri – che ha abbassato di molto l’etica, la morale, ed è prono ai servigi all’imprenditoria mafiosa”.

“In questa indagine – ha detto il magistrato – non ci sono stati collaboratori di giustizia, ed è stata ancora più difficile, ma abbiamo capito che era importante agire, perché questa famiglia di ‘ndrangheta aveva l’ossessione del controllo del territorio, – ha detto ancora Gratteri – e si interessava al mondo dell’agricoltura perché è un settore molto redditizio, per i contributi europei e regionali, e anche per la possibilità di assumere operai, che poi voteranno e ci sarà il ritorno sulla richiesta del voto. E poi si organizzano le imprese per il trasporto dei prodotti verso il Nord”. La ‘ndrangheta che si evolve e cresce, ha aggiunto, “entrando nell’imprenditoria ha bisogno del mondo delle professioni – ha detto Gratteri – che ha abbassato di molto l’etica, la morale, ed è prono ai servigi all’imprenditoria mafiosa”.

LEGGI ANCHE| Ndrangheta, colpo ai clan Forastefano e Abruzzese: 17 arresti
L
EGGI ANCHE| Colpo al cuore del clan Forastefano, ecco i beni sequestrati (ELENCO)
L
EGGI ANCHE| Colpo al clan dei Forastefano, il ruolo dell’avvocato al servizio della ndrangheta

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Lo rende noto il sindacato Uilpa, dopo una lunga mediazione da parte dei colleghi, l'agente è stato liberato
I carabinieri hanno trovato sul posto e sequestrato il coltello presumibilmente usato per il ferimento
Sembrerebbe trattarsi di un "tracciante", ovvero un liquido che viene immesso in caso di una perdita di acqua
"È passato un anno esatto da quando il Comune di Cosenza ha emesso delle ordinanze per inagibilità e urgente messa in sicurezza/demolizione"
Il senatore Rapani: "Avrei preferito l'avvio dei lavori di bonifica per la messa in sicurezza dell’impianto di rifiuti pericolosi"
Alle 3.30 fiamme altissime sono divampate all’interno di tre cabine, pare scatenatesi da un balcone di queste ultime
Il piccolo di 4 anni, in fin di vita per un tumore, aveva bisogno del test per il trasferimento in ospedale. Accusati di tentato omicidio
I partecipanti alla ricerca con un livello complessivo di attività più elevato avevano una maggiore tolleranza al dolore
La donna era a processo per essersi trasferita in pianta stabile in un appartamento di edilizia pubblica disabitato
L'incidente è avvenuto alla scuola italiana di tiro pratico di Aviano. Il colonnello dei carabinieri Dibari è stato colpito alla gamba
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved