Calabria7

Colpo al cuore del clan Forastefano, ecco i beni sequestrati (ELENCO)

Beni mobili e immobili sono stati sequestrati nel corso dell’operazione della Dda di Catanzaro contro la cosca Forastefano nella Sibaridite. Il gip distrettuale di Catanzaro Paola Ciriaco che ha firmato l’ordinanza con cui ha disposto 17 misure cautelari, ha messo i sigilli sul patrimonio dei Forastefano. In particolare è stata sequestrata l’impresa individuale Autotrasporti di Forastefano Alessandro, trattandosi di impresa riconducibile al clan, la cui sede è utilizzata come quartier generale dell’associazione, in cui si svolgono importanti incontri con i sodali. Sigilli alla Agrysibaris di Crescente Nicola & C Sas, i cui soci sono Nicola Crescente e la moglie Annina Madio. Dalle risultanze investigative emerge che le società riferibili a Nicola Crescente, cognato di Celestino Abruzzese, sono in realtà riconducibili al clan degli Abruzzese, in quanto finanziate dalla criminalità locale.

I beni e le società coinvolte

Sigilli all’impresa individuale Andrea Elia con sede a Cassano allo Ionio, un fabbricato ubicato a Spezzano Albanese, l’impresa individuale Az. Agr. Dcl di Miola Maria Grazia con sede a San Lorenzo del Vallo, un’auto Ford Mondeo, la totalità delle quote sociali della San Lorenzo Trasporti srl con sede a San Lorenzo del Vallo, l’impresa individuale Azienda Agricola Talarico Luca con sede a Spezzano Albanese, l’impresa individuale Autotrasporti di Forastefano Alessandro con sede a Cassano allo Ionio, compreso l’intero patrimonio aziendale e i rapporti finanziari intestati alla ditta. La totalità delle quote sociali della Agrysibaris di Crescente Nicola & C. sas con sede a Spezzano Albanese con intero patrimonio aziendale, compresi i rapporti finanziari intestati alla ditta. Va inoltre disposto il sequestro di un terreno ubicato a Cassano allo Ionio intestato a Pasquale Forastefano e un’auto Jeep, sempre di Pasquale Forastefano.

LEGGI ANCHE ‘Ndrangheta, 17 arresti della Dda di Catanzaro nella Sibaritide (I NOMI)

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Infiltrazioni della ‘ndrangheta negli appalti della sanità, 12 misure cautelari nel Reggino

Mimmo Famularo

Fase 3, Catanzaro: pubblicato nuovo bando per la ristorazione

Andrea Marino

Marco Colì è il nuovo comandante della Compagnia Carabinieri di Soverato

Sergio Pelaia
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content