L'Intervista

Commercianti di Vibo alla canna del gas, la ricetta di Confcommercio: “Riaprire il corso al traffico” (VIDEO)

Aperto tavolo di confronto col Comune, mentre il presidente Alessandria mette in cantiere nuove politiche per spingere i giovani a investire nella piccola impresa

Operatori commerciali alla canna del gas. Alla fame più nera. Questo è il racconto che fanno ormai da alcuni decenni. Conseguenze inconfutabili di questa crisi economica la morte di decine di attività commerciali, non solo nel Capoluogo, ma anche su tutto il territorio provinciale. Altri sintomi di questa “malattia” incurabile sono la disoccupazione giovanile, i redditi procapite più bassi d’Italia e la qualità dei servizi che sono da Paesi in via di sviluppo.
Per rianimare l’economia cittadina è sceso in campo da un anno il presidente di Confcommercio Andrea Alessandria il quale da circa un mese si sta battendo come un leone per far riaprire alla circolazione delle auto corso Vittorio Emanuele.

Nuove politiche messe in cantiere

Stamane, nel corso di una riunione tenutasi a palazzo “Luigi Razza”, si è deciso di avviare un confronto tra amministratori e rappresentanti di categoria che nel giro di qualche settimana dovrebbe rendere transitabile il centro cittadino agli autoveicoli.
“Stiamo facendo di tutto – ha sottolineato il presidente Alessandria – per rivitalizzare il corso principale. Riaprendolo alla circolazione potrebbe riaccendere l’entusiasmo dei miei colleghi che sono in gravissime difficoltà. I loro incassi sono da fame. Sappiamo bene che se non si vende si è costretti a chiudere. Non a caso il salotto buono della movida è diventato un deserto sprofondato nel buio della miseria. Come Confcommercio stiamo avviando politiche nuove per invogliare i giovani ad investire per creare ricchezza e posti di lavoro”.
Sul corso principale non c’è esercente che non si lamenti per le difficoltà in cui si trovano le loro attività. “Se la musica non cambia – hanno sbottato – possiamo resistere ancora per poco. Il futuro lo vediamo nero. Ci affidiamo al futuro sindaco che deve riprogrammare lo sviluppo economico della città. Fino adesso abbiamo visto veramente poco. L’economia ritorna a vivere se ci sono parcheggi e riducendo la pressione fiscale comunale. Si chiudano immediatamente i cantieri e si ridisegni la mappa interna di parcheggi e circolazione. Nella situazione in cui ci troviamo si va incontro solo ad altre chiusure”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Nel corso dell'incontro sarà presentato il dossier elaborato dai circoli locali di Legambiente basato sulla campagna di monitoraggio effettuata su alcune aste fluviali
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved