Comunali a Vibo, endorsement di Occhiuto a Maria Limardo: “Merita di essere ricandidata”

Il governatore della Calabria lancia il sindaco uscente per un mandato-bis. Il neo-coordinatore provinciale Comito a lavoro con Fratelli d'Italia e Lega

Prima Maurizio Gasparri, adesso anche Roberto Occhiuto. Maria Limardo incassa un nuovo endorsement e le percentuali per la ricandidatura a sindaco si alzano. La parola del governatore conta tanto e forse, al momento attuale, conta anche più di tutte le altre. Nel cuore del congresso provinciale che ha eletto per acclamazione Michele Comito alla guida del coordinamento vibonese del partito, le parole di Occhiuto sono state chiare, precise, inequivocabili: “Ha lavorato bene e credo meriti di essere ricandidata”. Il senso è chiaro e di facile interpretazione. Sulla stessa linea Giuseppe Mangialavori: “Noi riteniamo che Maria Limardo abbia lavorato bene e meriti una ricandidatura. Lavoreremo per riconfermarla”. Un copia-incolla di parole e frasi che dimostra la piena simbiosi sulla figura del sindaco uscente.

Chi dice sì al Limardo-bis

L’operato del primo cittadino è stato difeso a spada tratta anche dal coordinatore provinciale Michele Comito che, come Mangialavori, ha annunciato che da lunedì riprenderà il confronto con gli alleati in vista delle elezioni amministrative. E gli alleati storici del centrodestra sono soprattutto Fratelli d’Italia e la Lega. In sala al congresso provinciale di Forza Italia erano presenti anche il meloniano Pasquale La Gamba, che in una recente intervista ha ribadito che la scelta del candidato sindaco spetta a Forza Italia, e il leghista Giacomo Saccomanno che Maria Limardo l’ha difesa recentemente dagli attacchi del gruppo locale del Carroccio. “Con Fratelli d’Italia e la Lega avvieremo un percorso comune in vista delle elezioni comunali”, dice Michele Comito. L’accordo sembra raggiungibile con la ricostituzione del centrodestra storico che governa a Roma e in Calabria senza alcuna preclusione a Maria Limardo.

I centristi, Pitaro e il nuovo possibile scenario

Se Forza Italia dice sì alla sua ricandidatura, Fratelli d’Italia e la parte della Lega che conta di più (Mancuso, Minasi e Saccomanno) non si oppongono, gli unici ostacoli da superare si addensano al centro degli schieramenti. Azione, rappresentata a Vibo da Francesco De Nisi e Stefano Luciano, ha già chiuso all’ipotesi di una ricandidatura di Maria Limardo e guarda alla costituzione di un terzo polo. Appare alquanto difficile vedere il commissario regionale di Noi con l’Italia Antonello Talerico allo stesso tavolo con Giuseppe Mangialavori nel breve periodo ed è ancora più improbabile che dia il via libera al Limardo-bis viste le stoccate che giornalmente arrivano al sindaco da esponenti di primo piano del partito di Lupi. Nelle prossime settimane tutto sarà ancora più chiaro ma il quadro va delineandosi. Salvo colpi di scena Maria Limardo sarà il candidato-sindaco del centrodestra; il terzo polo andrà da solo, forse con il sostegno diretto o indiretto di Città Futura di Vito Pitaro che tutti scansano di giorno e molti cercano di notte, mentre il Pd non sembra intenzionato a mollare Enzo Romeo lasciando con il cerino in mano Movimento Cinquestelle e Progressisti.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Gli atenei pubblici e il presidente della Regione insieme per offrire formazione di avanguardia e qualità, diritto allo studio a tutti, con i vantaggi economici non previsti dalle costose università private
L’ente bilaterale del turismo è un’associazione no profit che eroga servizi ai lavoratori e alle imprese aderenti allo stesso
Una circolare del ministero della Salute ha sollevato il problema rispetto a questa sostanza
Appuntamenti in favore delle famiglie e soprattutto dei più piccoli per trascorrere in serenità il fine settimana
Per lui non c'è stato nulla da fare. La Procura ha aperto un'inchiesta per ricostruire quanto accaduto
Nove tifosi della squadra rossoblù colpiti da Daspo, nei confronti di due indagati si ipotizza anche la rissa
Resta un disperso. Tre i feriti, due gravi, ma non in pericolo di vita
La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata entro le 12 del 2 marzo 2024
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved