Comunali a Vibo, Forza Italia si ricompatta su Maria Limardo: “Era e resta il nostro candidato”

Il coordinatore provinciale sgombra il campo da tutti i dubbi. A destra non c'è alternativa al sindaco uscente

“Maria Limardo era e resta il nostro candidato a sindaco”. Parola di Michele Comito. Il coordinatore provinciale di Forza Italia sgombra il campo da tutti i dubbi emersi nell’ultima settimana e ufficializza la ricandidatura del primo cittadino uscente alla guida di palazzo “Luigi Razza” a capo della coalizione di centrodestra formata dagli azzurri e da Fratelli d’Italia. “Restiamo convinti – spiega – che bisogna necessariamente dare continuità ad un’opera di ricucitura del tessuto sociale ed economico della città e delle sue frazioni, un’opera che questa amministrazione ha innegabilmente avviato. Senza lasciarci andare ad uno stucchevole elenco di cose fatte, ne siano sufficienti due per tutti: le condizioni di ordine e linearità del bilancio comunale, sul quale non pende più la tagliola del dissesto, e gli oltre 130 milioni di euro già incamerati per realizzare opere pubbliche”.

Avanti con Maria Limardo, senza Pitaro e la Lega

Messe da parte le ipotesi alternative naufragate nel giro di poche ore, avanti dunque con Maria Limardo che esclude qualsiasi possibilità di ricompattamento con le forze centriste, in primo luogo con Città Futura di Vito Pitaro e con la Lega guidata a livello locale da Mino De Pinto. “Seguendo la linea della coerenza, nella convinzione di avere bene operato con serietà e coraggio, anche andando incontro a scelte a volte impopolari ma a tutto vantaggio del futuro di questa città e dei nostri figli, confermiamo – dice Comito – che Forza Italia è pronta a sostenere Maria Limardo per dare continuità ad un percorso virtuoso avviato su più fronti, certi che sia la figura giusta dalla quale ripartire per completare un cammino di crescita e sviluppo. Auspichiamo dunque, infine, che la città possa scegliere sulla base dei contenuti proposti dalle varie forze politiche in campo, senza scadere in offese personali e attacchi strumentali che troppo spesso hanno preso il posto del civile confronto e della proposta”.

Non c’è alternativa al sindaco uscente

Raggiunta da Calabria7 Maria Limardo aveva dribblato tutte le domande preferendo non rilasciare interviste ma limitandosi a una laconica battuta: “Non sono io che devo parlare ma sono gli altri che devono esprimersi sulla mia ricandidatura alla guida della città capoluogo”. Significativo un commento di uno dei suoi più stretti collaboratori che aveva fatto notare: “La mancata ricandidatura di Maria Limardo a sindaco di Vibo sarebbe un certificato di fallimento del centrodestra”. L’uscita di Michele Comito significa che non c’è un’alternativa concreta a Maria Limardo. D’altronde una sua eventuale esclusione avrebbe potuto anche tramutarsi in un clamoroso boomerang. Sul punto è intervenuto anche Tonino Daffinà, vice coordinatore provinciale di Forza Italia a Vibo e uomo vicinissimo al governatore Roberto Occhiuto: “Non ho mai messo in discussione Maria Limardo”, scrive in una nota con la quale sottolinea che il sindaco uscente “rimane il migliore candidato possibile per questa città”. Daffinà dice di non essere stato lui a “proporre un’alternativa alla sindaca” ma poi conferma che nell’imminenza dell’avvio della campagna elettorale “Forza Italia ha provato a valutare ogni elemento necessario a garantire alla coalizione il successo alle prossime consultazioni elettorali” compresa la necessità “di dover allargare quanto più possibile il campo del centrodestra, pur senza mai ritornare sui nostri passi, rispetto ad esperienze di condivisione amministrativa ormai superate”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
Un evento che ha riunito i congregari presenti, finalizzato all’approvazione dei documenti contabili dell'associazione
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved