Comunali a Vibo, Sinistra Italiana denuncia il degrado e l’abbandono: “La città in cerca di rinascita”

“La ‘marginalità’ di cui parla il candidato del centrodestra non è altro che lo stato in cui ha vissuto la città amministrata dalla destra da 15 anni”

“In questa prima fase della campagna elettorale per le amministrative della città di Vibo Valentia, emergono degli elementi estremamente significativi che Sinistra Italiana ritiene doveroso stigmatizzare. La ‘marginalità’ di cui parla il candidato sindaco del centrodestra, non è altro che lo stato di degrado e di abbandono in cui ha vissuto la città amministrata dalla destra e dai suoi alleati negli ultimi 15 anni, e per il quale in diverse circostanze Sinistra Italiana ha espresso preoccupazione e sdegno”. Così in nota il Coordinamento Provinciale Sinistra Italiana.

“In tempi non sospetti – prosegue la nota – abbiamo evidenziato le responsabilità politiche che hanno provocato tali danni che hanno prodotto un deterioramento sul piano dell’immagine della città e conseguentemente hanno messo in repentaglio alcuni servizi forniti ai cittadini. Sono ben noti i fatti con i quali abbiamo riscontro oggettivo di quanto evidenziato, in particolare la questione del Reparto Prevenzione Crimine che a tutt’oggi, nonostante gli interventi di autorevoli esponenti governativi del centro destra, non è stato ancora definito e si rischia la chiusura”.

Il porto di Vibo escluso dal Fondo di Sviluppo e Coesione

“Altresì, vogliamo sottolineare l’esclusione del porto di Vibo Marina per quanto riguarda i finanziamenti che ricadono nel Fondo di Sviluppo e Coesione che la giunta di centro destra della Regione Calabria ha deliberato con il provvedimento del 4 marzo u.s. anche in questo caso dobbiamo rilevare la marginalità e l’ inconsistenza Dell’Assessore Regionale di questo territorio e del Presidente della Regione nell’escludere la struttura portuale di Vibo Marina, senza nessuna motivazione dal fondo di sviluppo e di Coesione. Quindi, quando il candidato sindaco del centrodestra dice ‘che Vibo non c’è’, dovrebbe dire anche di chi è stata la responsabilità è di chi ha voluto che Vibo rimanesse ultima nelle classifiche per qualità della vita, per i servizi erogati, per la mancata crescita del reddito, del lavoro. Tuttavia, siamo primi: per migrazione delle nostre risorse giovanili; primi in disoccupazione e per la micro e/o macro criminalità”.

“Voto per una prospettiva di crescita”

“Siamo certi che i cittadini vibonesi sapranno individuare i soggetti politici e i rappresentanti delle Istituzioni che hanno prodotto questi risultati nefasti e siamo convinti che il prossimo appuntamento elettorale possa rappresentare l’occasione, di esprimere un voto per dare una prospettiva di crescita e di sviluppo a questa città e con il supporto di tutta la coalizione, PROGRESSISTA, che sostiene Enzo Romeo, per rilanciare un’azione capace di dare alla città di Vibo il ruolo e il prestigio che si merita”, conclude.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Nel corso dell'incontro sarà presentato il dossier elaborato dai circoli locali di Legambiente basato sulla campagna di monitoraggio effettuata su alcune aste fluviali
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved