Comunali Catanzaro, Fiorita sul caso scrutatori: “Ennesima marcia indietro di Donato”

Il comitato elettorale del candidato sindaco del centrosinistra: sono in ballo i principi vivi dell'agire democratico
fiorita

“Quella sugli scrutatori è l’ennesima marcia indietro di Valerio Donato. Prima si è rimangiato la distanza ideologica da Salvini (da “mai sul palco” a “sono orgoglioso”), poi è stato costretto a ingoiarsi la candidatura dell’esponente di Forza Nuova impostagli dalla Lega. Ora ha ritrattato anche sul criterio di nomina degli scrutatori perché i suoi candidati non vogliono il sorteggio”. E’ quanto riporta in una nota il comitato elettorale che sostiene il candidato a sindaco Nicola Fiorita.

“Il punto più basso della moralità”

“Il punto più basso della moralità”

“I fatti, come sempre, si dimostrano ostinati nella loro chiarezza: in commissione elettorale – osservano i sostenitori di Fiorita – non siede alcun consigliere comunale di opposizione e non si è inteso ricostruire l’equilibrio democratico; i componenti dell’organismo, oltre a essere consiglieri uscenti, sono candidati nella coalizione che sostiene Valerio Donato e in questa veste nominano i componenti dei seggi, chiamati al compito delicatissimo di assicurare al massimo la correttezza e la trasparenza nelle operazioni di voto; ad oggi, non è dato sapere con quali criteri la commissione elettorale intende garantire questo obiettivo; il criterio del sorteggio è stato già utilizzato nel 2017, non ha presentato le difficoltà irrisolvibili paventate oggi da Donato per giustificare la sua giravolta ma in ogni caso, è proprio per prevenire problemi che avevamo proposto di sorteggiare anche una quota di scrutatori di riserva. Questi sono i fatti e riguardano il merito, i contenuti vivi dell’agire democratico. Sicuramente siamo al punto più basso della moralità in questa Città. Il professore Donato ha cambiato in corsa il suo infelice slogan ‘Con tutti senza compromessi’ in ‘Disposto a tutto’”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'attività investigativa ha inoltre fatto emergere la reiterata compromissione della libertà dell’ex moglie di uno degli indagati
Riscontrata l’esistenza di una perdurante attività estorsiva ai danni di una cooperativa agricola sita a Candidoni
Il 53enne continuava a mandare messaggi minatori alla donna che nel frattempo si era trasferita in un'altra cittadina
Stesso copione del derby: Iemmello in gol nel primo tempo, Biasci a inizio ripresa. Il gol di Stulac fa tremare i giallorossi nel finale
Un interrogatorio fiume fatto di risposte, ma anche di pause lunghe, silenzi e lacrime
Un 50enne, di origine straniera con cittadinanza italiana, è accusato di stalking e atti persecutori
La donna, affetta da rettocolite ulcerosa, è deceduta nel poliambulatorio di Gastroenterologia
Filippo Turetta avrebbe abbandonato il corpo della studentessa sulle sponde del lago di Barcis, dove poi è stato ritrovato, quando era già deceduta
la Procura ha aperto un fascicolo iscrivendo, come da prassi, alcuni sanitari sul registro degli indagati
Nell’inchiesta sono indagati l’amministratore della casa di cura, la direttrice e il responsabile amministrativo
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved