Calabria7

Comunali Catanzaro, il Pd a Donato: “Ha difeso la Lega spaccando il centrodestra”

pd catanzaroa-alt

Il Pd di Catanzaro replica alle dichiarazioni del Comitato per Donato sindaco in ordine all’autorevolezza delle candidature in campo e a presunte imposizioni romane (LEGGI QUI). “È proprio la candidatura di Donato, uscito appena qualche mese fa dal centrosinistra per essere adottato dalla Lega, per come ha brillantemente spiegato il presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso, che nasce come frutto di accordi romani. Peraltro – si legge in una nota diffusa dal Pd di Catanzaro – accordi che hanno contribuito alla spaccatura con Fdi che presenterà una candidatura autonoma, proprio in virtù dello scontro nazionale tra Matteo Salvini e Giorgia Meloni, per i quali Catanzaro rappresenta soltanto una piccola parte del campo di battaglia in cui si stanno affrontando, per avere la leadership della coalizione”.

“Anche il sindaco Abramo ha preso le distanze da Donato”

“Farebbe bene il Comitato Donato a guardare alle divisioni e alle spaccature interne ad una coalizione, da cui ha visto prendere le distanze anche l’ex sindaco di Catanzaro, che sempre del centrodestra fa parte e anche di quel “declino politico” di cui parlano Lega e Forza Italia, come se ad amministrare il capoluogo fino ad oggi fosse stata una coalizione diversa dalla loro. Il nostro progetto invece nasce dal basso e Nicola Fiorita è una personalità autorevole e competente, nonché il candidato ideale per un progetto di autentica rinascita e di sviluppo per Catanzaro. Un progetto politico che non ha nessun padre o padrone, ma è figlio delle aspirazioni di una Comunità democratica che – precisa il Pd Catanzaro – ha a cuore soltanto il futuro della nostra città”.

LEGGI ANCHE | Comunali Catanzaro, Mancuso diventa un caso. Fiorita: “Donato e Lega la stessa cosa”

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Marziale contro i videogame: “La mafia non è un gioco”

Mirko

Regione invia tablet malfunzionanti alle scuole: “E’ falso”

Andrea Marino

‘Ndrangheta sulle pale eoliche, la Dda chiede il processo per 9 indagati

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content