Calabria7

Comunali Catanzaro, Irto: “Con Donato gigantesca operazione di trasformismo”

irto

“A Catanzaro il centrodestra è tecnicamente esploso, e la parte che non è esplosa – Lega Nord e Forza Italia – non ha avuto la forza, il coraggio e la capacità di avere un proprio candidato, nemmeno un proprio elettore, ed è andata a trovare una personalità che era iscritta al Pd, il professore Valerio Donato, facendo una gigantesca operazione di trasformismo”. Lo ha detto il segretario del Pd Calabria, Nicola Irto, con riferimento alle prossime elezioni comunali a Catanzaro, parlando con i giornalisti a margine di una conferenza stampa a Lamezia Terme.

Pd “perno di una coalizione con un progetto chiaro”

“Il campo del centrosinistra – ha aggiunto Irto – è quello chiaro, è un centrosinistra largo che vede il Pd perno di una coalizione con un progetto chiaro non solo nella trasparenza dell’offerta politica nei termini delle liste che saranno a sostegno di Nicola Fiorita ma anche della progettualità e una chiarezza programmatica per il futuro di Catanzaro. La notizia – ha proseguito il segretario regionale del Pd – è che il centrodestra a Catanzaro è esploso, che il centrodestra a Catanzaro si vergogna di mettere un proprio dirigente politico e che a Catanzaro probabilmente, visti i disastri degli ultimi anni di non governo della città, non si ha la capacità e il coraggio di offrire una propria proposta politica”.

“Noi siamo un’altra cosa”

“Noi siamo un’altra cosa, lo siamo con una coalizione chiara, è la coalizione che ha vinto a Roma, a Napoli e si presenta negli altri capoluoghi di regione senza ambiguità, senza trasformismi e – ha concluso Irto – con un programma chiaro che offriremo ai catanzaresi”.

Italia Viva: “Campo largo non si costruisce con gli annunci”

A Irto ha replicato il responsabile organizzazione di Italia Viva Calabria Gianmarco Oliveri. “Fa piacere che il segretario regionale del Pd, Nicola Irto, almeno sulla stampa si ricordi di Italia Viva, visto che nessuno di noi dirigenti regionali ha mai ricevuto una sua sollecitazione né per le elezioni regionali, né per le elezioni del presidente della Provincia di Cosenza e neanche per le amministrative di Catanzaro.  Il campo largo, a cui più volte il segretario del Pd ha fatto riferimento nelle sue uscite pubbliche, non si costruisce con gli annunci o le semplici dichiarazioni d’intenti, ma lavorando duramente e soprattutto lealmente insieme”.

“Siamo quelli delle proposte e della serietà”

“A noi – ha precisato Oliveri – non è pervenuto nessun segnale in tal direzione né da parte di Irto né da parte di nessuno della sua segreteria. Riguardo il posizionamento di IV, è sempre quello dei ‘riformisti, liberali e democratici’: siamo quelli delle proposte e della serietà e non quelli della propaganda populista, non siamo yes man o dirigenti pronti a ogni soluzione o piazzamento politico. Tanto meno IV è una forza che si muove nella logica della convenienza. Sinceramente dopo la clamorosa sconfitta alle regionali e alle Presidenziali nella Provincia di Cosenza, Irto e il Pd Calabria dovrebbero a lungo riflettere sulla propria azione politica e mettere in campo un poderoso cambiamento, perché andando avanti cosi invece di un campo largo si sta inserendo sempre di più in un vicolo stretto”.

© Riproduzione riservata.
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content