Calabria7

Comunali Catanzaro, Mancuso diventa un caso. Fiorita: “Donato e Lega la stessa cosa”

Comunali Catanzaro

Le parole pronunciate dal presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso, nel corso di un’iniziativa elettorale tenutasi ieri a Botricello, diventano un caso. “Io ti ho scelto, io ti eleggo, io ti comando. Un merito sicuramente lo ha avuto, il presidente del Consiglio regionale: chiarire il senso della candidatura “civica” del professore Valerio Donato. Nel suo ruvido discorso pronunciato a Botricello, di cui si ha riscontro in un video (GUARDA) diventato virale, l’esponente della Lega di Salvini spiega all’uditorio di essere riuscito nell’impresa di candidare, lui rappresentante della destra, un “uomo di sinistra”. E’ quanto scritto in una nota stampa del “Comitato Elettorale per Nicola Fiorita” sindaco. “Rivendicando personalmente tale scelta e sottolineando che con le due sue liste – si legge – sarà decisivo per l’elezione del professore Donato”.

“Catanzaro rischia di morire”

“Altro che presa di distanza da Salvini – è scritto ancora nel comunicato -. Altro che palchi separati. Per la verità, dopo le scuse di Donato a Salvini, c’erano pochi dubbi sulla natura della candidatura “senza compromessi”. E in ogni caso, ammesso che dubbi potessero esserci, il presidente Mancuso è stato decisivo nel fugarli. Nel suo linguaggio ruvido egli ha detto la limpida e sola verità: Donato è il mio candidato e se vince lui vince la Lega. Più chiaro di così, si muore. Anzi, muore o rischia di morire – conclude la nota – Catanzaro”.

LEGGI ANCHE | Il caso Mancuso infiamma il dibattito a Catanzaro. Donato replica a Fiorita: “Ubbidisce a Boccia”

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Natale a Catanzaro, al via le iniziative del Comune

Mirko

Regione: martedì gli “stati generali” dell’esecuzione penale

manfredi

Comunali a Soverato, ricusata una delle liste: pronto il ricorso al Tar

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content