Calabria7

Comunali a Cosenza, 103 candidati con zero voti: partono gli esposti

Comunali Cosenza

Più di 100 candidati hanno ottenuto zero voti alle elezioni comunali di Cosenza, è già polemica. Alcuni degli interessati, interpellati dall’Agi, annunciano esposti alla magistratura. “Io ho in una lista marito e moglie, che si sono votati tra loro, ma i voti di uno di loro non risultano, c’è qualcosa che non torna” dichiara Francesco Civitelli, uno dei candidati a sindaco della città dei Bruzi che non sono arrivati al ballottaggio. Nelle sue 5 liste tantissimi candidati risultano non avere ricevuto nessun suffragio. In una lista sono addirittura 17, più della metà dei candidati, in tutto sono 103. “Adesso loro faranno un esposto alla magistratura – dice ancora Civitelli – perché vogliono sapere cosa è successo. Io mi sono almeno votata da sola – dice Patrizia Zarelli, della lista “Giovani con Civitelli Sindaco” – ma il mio voto non risulta e sono molto sorpresa”. Dello stesso avviso anche la sua collega di lista Vittoria Livadoti. “Mi sono votata io e per certo so che mi ha votato almeno anche mia madre –   dice – eppure questi voti non risultano, ora vedremo se fare un esposto”.

“Sembra davvero strano”

Parla anche Francesco Caruso, del centrodestra, il candidato a sindaco più votato e che andrà al ballottaggio con il competitor del centrosinistra Franz Caruso. “Anche noi abbiamo diversi casi – dice – e spesso si tratta, diciamolo chiaramente, di riempilista, nel senso che alla fine, di fretta, si chiede a qualcuno di partecipare per chiudere il numero dei candidati. Ma certo è che non avere proprio nessun voto ci sembra davvero strano. Potrebbe esserci stato – continua – l’annullamento di qualche scheda da parte di un presidente di seggio poco esperto, perché voglio ricordare che, nelle fasi di preparazione del voto, a Cosenza ben 18 presidenti hanno rinunciato all’ultimo minuto e sono stati sostituiti con urgenza, magari da giovani e inesperti”. A Cosenza ci sono state circa 1.500 schede annullate, forse anche per la presenza, nelle stesse liste, di diversi casi di candidati con lo stesso cognome. E se non è stato specificato dall’elettore anche il nome, la scheda è stata ritenuta nulla.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Paziente nel Cosentino attende per ore in corsia prima di essere trasferito in terapia intensiva

Damiana Riverso

Serie B, orgoglio Crotone. Cosenza inguardabile: il commento (VIDEO)

Antonio Battaglia

Giornalisti licenziati in Regione, Tallini: “La politica deve metterci la faccia”

Damiana Riverso
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content