Calabria7

Comune di Catanzaro, ventinove nuovi assunti hanno preso servizio in mattinata

Ventinove nuovi dipendenti hanno preso servizio firmando i contratti nella sala Concerti di Palazzo De Nobili (sede dell’amministrazione comunale di Catanzaro).

Il procedimento di assunzione, portato avanti dal settore Personale diretto da Antonino Ferraiolo, è stato completato in mattinata con il classico messaggio di benvenuto da parte degli amministratori. Ad augurare buon lavoro alle new entry, ventisei donne e tre uomini, il presidente del Consiglio comunale Marco Polimeni, la vicesindaco Gabriella Celestino, l’assessore al Personale Danilo Russo, la segretaria generale Vincenzina Sica, i dirigenti Ferraiolo e Giovanni Laganà, le dipendenti del settore Maria Sergi e Lidia Frustaci.

I nuovi dipendenti, istruttori amministrativi e istruttori contabili inquadrati con rapporto di lavoro part-time al 50%, sono stati assunti tramite scorrimento delle graduatorie dei concorsi espletati l’anno scorso, verranno distribuiti in diversi settori dell’amministrazione.

“Siete appena entrati in quella che è a tutti gli effetti una nuova famiglia”, ha detto Celestino. Polimeni ha sottolineato lo “sforzo dell’amministrazione nell’ultimare questo procedimento di assunzione fondamentale per una pianta organica fortemente sottodimensionata. Operazione resa possibile grazie alla straordinaria attenzione sui conti, che sono perfettamente in ordine, voluta dal sindaco Abramo. Catanzaro è un esempio virtuoso in un contesto in cui molti enti locali sono in situazioni drammatiche di dissesto o pre-dissesto”. Russo ha invece evidenziato “il grande sforzo politico dell’esecutivo guidato da Sergio Abramo, senza il quale queste assunzioni, importantissime per il funzionamento dell’apparato burocratico-amministrativo, non sarebbero state possibili”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Celia: “Caffè Aiello, un esempio per tutta la Calabria”

manfredi

FS, Bevacqua: “Alta Velocità Sibari-Roma da implementare”

Mirko

Doppia preferenza, “Più donne e meno sbarramenti”

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content