Calabria7

Confprofessioni Calabria a confronto con i candidati alla presidenza della Regione

Immediata l’operatività della nuova giunta di Confprofessioni Calabria, che ha appena ultimato una road map strategica con tutti i candidati alla prossima presidenza della Regione Calabria. Gli incontri, che si sono tenuti alla presenza di una delegazione della giunta di Confprofessioni rappresentata dal presidente Pietro Marino, iniziati con Roberto Occhiuto, proseguiti in ordine Mario Oliverio, Amalia Bruni e Luigi de Magistris, hanno avuto un unico obiettivo, a prescindere da chi sarà il futuro presidente della Regione: confrontarsi su quali saranno le azioni in programma nei confronti dei liberi professionisti, rappresentati da Confprofessioni quale parte sociale e, al contempo, chiedere di essere coinvolti in tutti i processi decisionali che riguardano le aree di comune competenza istituendo tavoli specifici di confronto.

Il dialogo con i candidati

Con ognuno dei candidati, Confprofessioni si è presentata illustrando quali sono le sigle attualmente aderenti e rendendo nota la propria mission, promuovere e affermare il lavoro e la cultura professionale nella società e nell’economia per favorire lo sviluppo e il benessere del Paese attraverso percorsi di crescita inclusivi e sostenibili nell’ambito del lavoro e dell’economia, del diritto e della giustizia, della sanità e della salute, dell’ambiente, del territorio e del patrimonio culturale italiano. Il presidente di Confprofessioni Calabria, Pietro Marino, ha consegnato ai candidati alla presidenza della Regione Calabria l’ultimo rapporto nazionale di Confprofessioni, nonchè quello regionale. Il presidente altresì ha evidenziato che, nell’anno passato, Confprofessioni, quale parte sociale, riconosciuta dalla Regione, ha sottoscritto l’accordo per le procedure di accesso ai trattamenti di integrazione salariale in deroga. Punto principale sottolineato da Confprofessioni: essere coinvolti attraverso tavoli di confronto sulle aere di intervento relative al programma di sviluppo della Regione , oltre all’inserimento ai tavoli già esistenti (partenariato sociale). Tutti i candidati si sono confrontati in maniera positiva e collaborativa nei confronti di Confprofessioni Calabria, assumendo l’impegno, nel caso di elezione, di coinvolgere in modo attivo la confederazione e di intraprendere un confronto costante con la stessa. Sarà cura della confederazione vigilare affinché il futuro presidente della Regione Calabria coinvolga i sindacati dei professionisti da essa rappresentati nella sua azione di Governo.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Colpì vicino con accetta, divieto di avvicinamento

manfredi

E’ morta Afrodite, la tartaruga intrappolata in un cerchione di bicicletta (VIDEO)

Matteo Brancati

Calabria zona rossa, imprenditori e commercianti sul piede di guerra

Mimmo Famularo
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content