Calabria7

Consiglio regionale, chiusa decima legislatura: il saluto di Irto

incendi irto

“Il Consiglio regionale ha operato con piena agibilità democratica. Garantendo il pieno rispetto di tutte le voci e la tutela dei principi dello Statuto della Regione Calabria”.

Lo ha detto il presidente dell’Assemblea legilsatica calabrese, Nicola Irto, in conclusione dell’odierna seduta, l’ultima della decima legislatura della Regione. “Ringrazio – ha esordito Irto – tutti i consiglieri e il personale degli uffici e quanti hanno contribuito all’esercizio della vita democratica della nostra regione, in questi anni in cui pure non sono mancate le difficoltà. Sono personalmente soddisfatto della buona produzione legislativa del Consiglio regionale, e del bassissimo contenzioso costituzionale. Al di là delle diverse posizioni politiche, il Consiglio ha operato con piena agibilità democratica, garantendo il pieno rispetto di tutte le voci e la tutela dei principi dello Statuto della Regione Calabria”.

Nel congedarmi e nel congedarci, porto un saluto a tutti i cittadini calabresi che in questa legislatura hanno anche avuto la possibilità di seguire in tempo reale i lavori dell’aula, attraverso la diretta streaming: una delle piccole grandi innovazioni che abbiamo introdotto per rendere questa istituzione più trasparente, più efficiente e più sobria.

Sono orgoglioso di aver avuto il privilegio di essere stato chiamato a presiedere questa solenne aula, per questo ingrazio tutti e viva la Calabria”.

In un post sul suo profilo Facebook, inoltre, Irto ha rilevato di aver “provato una certa emozione”, osservando poi che “oggi il Consiglio, rispetto al passato, costa la metà alle tasche dei calabresi, è più trasparente, produce più leggi e ha un bassissimo contenzioso costituzionale. Sono risultati sui quali mi sono speso personalmente, sapendo che il Consiglio è solo un piccolo, per quanto importante ed efficiente, ingranaggio della enorme macchina della Regione. Adesso guardiamo avanti.

È tempo di una nuova sfida per noi. La Calabria che deve proiettarsi al futuro e non deve avere paura di mostrare il suo volto migliore. Che non vuole perdere i suoi figli migliori ma vuole farli restare qui. La Calabria che non si arrende e che può, che vuole farcela. Col cuore oltre l’ostacolo”. Il saluto di Irto è arrivato dopo l’approvazione degli ultimi provvedimenti da parte dell’aula, ben 12 oggi. Oltre all’esercizio provvisorio, l’aula ha dato l’ok ad alcune modifiche di normative in tema di usi civici, edilizia residenziale pubblica. Gestione dei rifiuti, Piano casa e pianificazione paesaggistica.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

‘Ndrangheta, blitz dei carabinieri del Ros: quattro fermi per omicidio

Mimmo Famularo

Niente zona gialla, la Calabria resta bianca

Sergio Pelaia

‘Ndragheta, operazione Riscatto: sequestrati beni a 15 persone

Carmen Mirarchi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content