Calabria7

Controlli carabinieri nel Reggino, 4 arresti

carabinieri notte

Si è concluso con 4 arresti e 2 persone denunciate un servizio di controllo straordinario del territorio disposto dal Comando Gruppo Carabinieri di Locri ed effettuato tramite le Compagnie di Bianco, Locri e Roccella Jonica.

Il collaudato dispositivo messo in campo, in aggiunta ai normali servizi di prevenzione e repressione dei reati genere, ha visto l’impiego di numerose pattuglie dei Carabinieri che hanno eseguito controlli alla circolazione stradale, alle persone sottoposte a misure restrittive o di prevenzione, perquisizione domiciliari e personali.

In tale ambito i Carabinieri delle Stazioni di Bruzzano Zeffirio hanno arrestato Antonio Stelitano, 37enne del posto, per resistenza a pubblico ufficiale e violazione delle misure di prevenzione nei confronti delle persone pericolose. L’uomo, attualmente sorvegliato speciale di p.s., durante un posto di controllo in località Marinella, non si è fermato all’alt imposto da una pattuglia di Carabinieri. Ne è nato un breve inseguimento, terminato poco dopo quando i militari dell’Arma hanno bloccato l’uomo mentre, sceso dall’autovettura, tentava di dileguarsi a piedi per le vie limitrofe;

A San Luca è stato arrestato Saverio Mammoliti, 35enne del posto, destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria. L’uomo sconterà una condanna a 3 anni e 3 mesi di reclusione per violazione della normativa sul controllo delle armi e degli stupefacenti;

Domenico Giampaolo, 29enne del posto, destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria. L’arrestato dovrà scontare una condanna a 4 anni e 3 mesi di reclusione per violazione della normativa sul controllo delle armi e degli stupefacenti;

A Platì i carabinieri hanno arrestato Rocco Malafarina, 43enne del posto, destinatario di un ordine di esecuzione pena in regime di detenzione domiciliare emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Locri. L’arrestato dovrà scontare una pena di 1 anno e 8 mesi di reclusione per tentata estorsione;

A Locri denunciati G.S.L, 31enne indiano, per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti. L’uomo, coinvolto in un incidente stradale, è stato trovato con dei valori oppiacei nel sangue superiore ai limiti previsti dalla legge. Per lo stesso, denunciato anche per permanenza illegale nel territorio italiano, sono state avviate le procedure per l’espulsione.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Stillitani: “Indignato per essere paragonato a Cetto La Qualunque. Non sono mafioso”

Mimmo Famularo

Controlli antidroga nel Catanzarese nelle scuole: segnalati due studenti

manfredi

Omicidio Sacko, il teste chiave sparito nel nulla. Ha fornito l’identikit dell’assassino

Maurizio Santoro
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content