Controlli dei Carabinieri nel Reggino, otto denunce e sanzioni per migliaia di euro (VIDEO)

Deferita anche una coppia di cittadini rumeni per il furto in un'abitazione
Nuova linea

I carabinieri di Gioia Tauro, al termine di specifici servizi di controllo del territorio, hanno deferito in stato di libertà otto persone, delle quali due straniere. In particolare, le attività di controllo, condotte dalle articolazioni dipendenti dalla Compagnia e con il supporto specialistico dei militari del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Reggio Calabria, hanno riguardato un’autocarrozzeria situata a Rosarno. Totalmente irregolare la situazione che si è palesata all’atto dell’accesso, con cinque persone irregolari su cinque, delle quali una straniera, non in regola con il permesso di soggiorno. Deferiti in stato di libertà il titolare, italiano, non presente all’atto dell’accesso. L’azienda, attesa la presenza del 100% di lavoratori in nero, è stata chiusa dai Carabinieri.

A Laureana di Borrello, i militari del Nil con il supporto dell’arma locale, hanno deferito in stato di libertà il titolare di un’altra ditta, per aver installato un impianto di videosorveglianza interno senza la preventiva autorizzazione; in questo caso, all’atto della verifica era presente una donna, italiana, impiegata in nero, destinataria del reddito di cittadinanza: la stessa è stata segnalata per la sospensione del sussidio. Nei due controlli, sono state elevate sanzioni penali ed amministrative per circa 24mila euro.

A Laureana di Borrello, i militari del Nil con il supporto dell’arma locale, hanno deferito in stato di libertà il titolare di un’altra ditta, per aver installato un impianto di videosorveglianza interno senza la preventiva autorizzazione; in questo caso, all’atto della verifica era presente una donna, italiana, impiegata in nero, destinataria del reddito di cittadinanza: la stessa è stata segnalata per la sospensione del sussidio. Nei due controlli, sono state elevate sanzioni penali ed amministrative per circa 24mila euro.

Denunce per guida in stato di ebbrezza

I Carabinieri inoltre, nel corso dell’esecuzione dei consueti posti di controllo lungo le principali vie, hanno proceduto a deferire in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza due italiani, trovati alla guida con tasso alcolemico oltre i limiti di legge. Nei controlli sono state identificate 157 persone su 66 mezzi ed elevate 25 contravvenzioni al codice della strada per un totale di 5mila euro. Posti sotto osservazione anche due destinatari di misure cautelari e prevenzione. I Carabinieri hanno proceduto, infatti, a deferire in stato di libertà due persone, il primo rientrato nella propria abitazione oltre gli orari stabiliti dall’Autorità giudiziaria, il secondo trovato in prossimità della propria abitazione dove sarebbe dovuto rimanere, secondo quanto disposto dal provvedimento della sorveglianza speciale cui era sottoposto.

A San Ferdinando, i Carabinieri hanno deferito in stato di libertà per furto in abitazione una coppia di cittadini rumeni, i quali avevano trafugato alcuni oggetti e vestiti dall’abitazione di un altro connazionale, allontanandosi. In ultimo a Rosarno, dopo alcune verifiche, è emerso che un professionista, ancorché destinatario del provvedimento di quarantena emesso dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria, non solo si era allontanato dalla propria abitazione -venendo per questo sanzionato- ma aveva provveduto ad aprire il proprio studio dentistico: in questo caso, con il supporto della polizia locale, i Carabinieri hanno provveduto ad una nuova sanzione amministrativa e alla chiusura provvisoria dell’attività per 5 giorni.

LEGGI ANCHE | Dentista in quarantena apre studio a Rosarno, attività chiusa per cinque giorni

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'incidente è avvenuto alla scuola italiana di tiro pratico di Aviano. Il colonnello dei carabinieri Dibari è stato colpito alla gamba
Al Sud il meteo sarà soleggiato ad eccezione della Calabria, dove sono in arrivo violenti rovesci nel pomeriggio
"Condivido con voi l’esperienza più brutta della mia vita per mettervi in guardia su questi biscotti alla 'Maria' legalizzati in alcuni Paesi"
Torna in libertà anche Nicola Pistoia catanzarese considerato il senatore della dello Stato Teocratico Antartico di San Giorgio
Il Giudice Sportivo ha multato la Reggina per un totale di 3mila euro dopo il match giocato a Bolzano contro il Sudtirol
Sono 623 i soggetti attualmente positivi al Covid in Calabria, 68 le persone ricoverate. Incidenza di esiti positivi all'8,54%
"Stanno diventando tutti ingegneri io ho fatto storia e fortunatamente per i siciliani il Ponte sullo Stretto non lo progetto io"
Il ministro dell'Interno visiterà la struttura di prima accoglienza di Roccella Jonica e incontrerà i sindaci della Locride
"Attivare il secondo pronto soccorso non significa affiggere un’insegna luminosa. Serve avere reparti in grado di accogliere chi vi arriva"
I posti di controllo effettuati sono stati 135, nel corso dei quali sono state identificate 1.703 persone  e controllati  1.321 veicoli
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved