Controlli dei carabinieri nel Reggino, terzo autolavaggio abusivo chiuso in pochi giorni

Il titolare è stato deferito per furto aggravato dell’acqua pubblica e per la violazione di articoli previsti dal Codice dell’Ambiente
autolavaggio carabinieri

I militari della Stazione carabinieri di Gioia Tauro continuano la loro attività volta al contrasto all’abusivismo idrico ed alla verifica di reati contro l’ambiente. Nel giro di pochi giorni, i militari hanno proceduto alla chiusura e al sequestro di un terzo autolavaggio, deferendo in stato di libertà alla Procura della Repubblica il titolare dell’attività.

In particolare, lo specifico servizio disposto dalla Compagnia carabinieri di Gioia Tauro, rappresenta l’ennesimo tassello di una più ampia attività operativa, volta a verificare la regolarità di alcuni esercizi, che operano pur non essendo in possesso della documentazione prevista dalla legge.

In particolare, lo specifico servizio disposto dalla Compagnia carabinieri di Gioia Tauro, rappresenta l’ennesimo tassello di una più ampia attività operativa, volta a verificare la regolarità di alcuni esercizi, che operano pur non essendo in possesso della documentazione prevista dalla legge.

Assenza di autorizzazioni

Questo ulteriore controllo, ha permesso di constatare come l’autolavaggio – secondo i carabinieri – operasse senza possedere alcuna autorizzazione idonea per l’esercizio, per di più utilizzando l’acqua comunale senza avere concessioni di sorta.

All’atto del controllo dei militari l’acqua era ottenuta con un allaccio diretto alle condutture comunali e il proprietario non era in possesso né di SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) né di AUA (autorizzazione unica ambientale), due autorizzazioni che consentono di svolgere l’attività d’impresa, nel rispetto delle norme che regolano il settore edilizio e ambientale.

Per questi motivi si è proceduto a deferire il titolare dell’autolavaggio per furto aggravato dell’acqua pubblica e per la violazione di articoli previsti dal Codice dell’Ambiente, ove sono indicate le principali norme che regolano la disciplina di settore.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
I genitori hanno scoperto casualmente un anno fa della malattia del figlio, dopo una serie di accertamenti
"Il mio ginecologo mi ricorda che devo controllare una cisti ovarica. Da lì parte uno tsunami. Risonanza, ricovero, operazione. Ciao ovaie"
Prende il posto di Bruno Trocini. Da giocatore ha indossato la maglia amaranto tra il 1988 e il 1990 ai tempi di Nevio Scala
I tempi? Appena la vice presidente Princi sarà proclamata in Europarlamento. Il governatore conferma: "Ho intenzione di alleggerirmi di alcune competenze"
Accolto l'appello della difesa. Nessuna pericolosità sociale: "non esistono elementi da cui desumere l'appartenenza alla 'ndrangheta"
Buone notizie dall'occupazione: è aumentata anche nel 2023, sia nella componente autonoma sia per quella alle dipendenze
E' stato bloccato dalla polizia mentre vagava in una zona di campagna. Si trova in stato di fermo negli uffici del commissariato
Il fatto è accaduto a Capistrano, nel Vibonese e per fortuna il conducente ha riportato solo un leggero trauma cranico
Ispezione dell’Ufficio Circondariale Marittimo Guardia Costiera di Soverato. Elevate sanzioni amministrative
Operazioni concluse dalla sezione di pg dei carabinieri della Procura di Catanzaro, dai colleghi di Soverato e dalla Guardia costiera
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved