Controlli di polizia in provincia di Cosenza, identificate oltre 2mila persone

Nel cortile esterno della scuola è stato rinvenuto un involucro di carta contenente sostanza stupefacente tipo hashish
protocollo zeus cosenza

Nella giorni scorsi, la Questura di Cosenza ha predisposto in tutto il territorio della Provincia le operazioni di contrasto alle attività criminali, impiegando 250 equipaggi, nonché Unità cinofile della Polizia di Stato, 24 ore su 24. L’attività di prevenzione dei reati e controllo del territorio ha comportato i seguenti risultati. I posti di controllo effettuati sono stati 198, nel corso dei quali sono state identificate 2196 persone e controllati 1260 veicoli controllati. Dai citati controlli sono conseguite  274 infrazioni al Codice della Strada, con 4 autovetture sottoposte a sequestro amministrativo e 9 documenti di circolazione ritirati. Sono stati effettuati 5 controlli  amministrativi presso gli esercizi commerciali ed identificati compiutamente circa  35 soggetti con a carico precedenti penali.

Otto denunce a piede libero e quattro arresti

Otto denunce a piede libero e quattro arresti

L’attività di prevenzione e di controllo del territorio da parte della Squadra Mobile, della Squadra Volante e dei Commissariati Distaccati di Pubblica Sicurezza ha generato la denuncia a piede libero di 8 persone alle competenti Autorità Giudiziarie ed Amministrative, 4 arresti per reati quali detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, furto, maltrattamenti in famiglia, atti persecutori, resistenza a Pubblico Ufficiale, rapina aggravata, guida senza patente, nonché il sequestro di sostanza stupefacente tipo cannabinoidi e cocaina. In particolare la Squadra Mobile ha deferito alla competente A.G. un uomo poiché trovato alla guida di un’autovettura con patente revocata. Inoltre, nel corso di predisposti servizi finalizzati al contrasto delle spaccio di stupefacenti, ha deferito all’A.G. competente un pluripregiudicato il quale, nel corso del controllo, è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente tipo cannabinoidi.  

Sequestro di stupefacente e divieto di avvicinamento

La Squadra Mobile ha dato esecuzione ad un’ordinanza di misura cautelare personale del divieto di avvicinamento all’abitazione nei confronti di un uomo, che non potrà avvicinarsi all’abitazione dove la parte offesa risiede né ed ai luoghi dalla stessa abitualmente frequentati. L’indagato è ritenuto responsabile inoltre del reato dell’art.612/bis co.2 c.p., in quanto gli era stato notificato anche un provvedimento di ammonimento emesso dal Questore di Cosenza. Continuano i controlli straordinari del territorio nel Centro Cittadino disposti dal Questore della Provincia di Cosenza dr. Michele Maria Spina. In tale ambito la Squadra Volante unitamente al Nucleo Cinofili della Polizia di Stato, ha effettuato delle perquisizioni nel corso delle quali sono stati rinvenuti degli involucri contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana, sequestrati e le persone che li detenevano sono state segnalate alle Autorità Amministrative e Giudiziarie. Un altro soggetto è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente tipo cocaina che aveva occultato all’interno di un pacchetto di sigarette.  

Stupefacente trovato nel cortile di una scuola

Dopo gli atti di rito la sostanza stupefacente è stata sequestrata ed il soggetto deferito alla competente Autorità Amministrativa. Analoghi controlli, con Unità Cinofile Antidroga, sono stati eseguiti presso un Istituto Scolastico nel corso di servizi specifici finalizzati alla prevenzione e alla repressione dei reati di traffico, spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti. Nel cortile esterno della scuola è stato rinvenuto un involucro di carta contenente sostanza stupefacente tipo hashish, debitamente sequestrato. Inoltre, si è proceduto  al controllo di due esercizi commerciali nel corso del quale sono stati individuati due soggetti di cui uno con in atto l’avviso orale ed un altro con in atto la misura della sorveglianza speciale, che si accompagnavano a pregiudicati. Entrambi sono stati denunciati all’A.G. per inosservanza agli obblighi di legge.

Disposti 5 Daspo

Il Commissariato di Corigliano-Rossano, dopo una articolata attività investigativa, ha tratto in arresto un uomo ed una donna responsabili di rapina aggravata in danno di un’anziana signora. Il Commissariato di P.S. di Castrovillari ha denunciato una persona per guida senza patente ed un uomo per violazione della L.401/89 art 6 c.1 e art 6/bis c.1, lancio materiale pericoloso nel corso di un incontro di calcio. Il personale della Divisione Anticrimine, nell’ambito delle attività di indagine finalizzate alla individuazione di persone che, per la loro condotta ed il tenore di vita debba ritenersi, sulla base di elementi di fatto, vivano abitualmente, anche in parte, con proventi di attività delittuose, hanno individuato alcuni soggetti nei cui confronti sono state emesse delle misure di prevenzione personali tipiche e atipiche. In tale ottica,  il Questore, quale Autorità Provinciale di P.S., ha emesso nr. 9 provvedimenti di Avviso orale, nr. 1 foglio di via obbligatorio nonché ha firmato nr. 3 proposte di sorveglianza Speciale inviate al Tribunale delle Misure di Prevenzione di Catanzaro. Inoltre, per quanto attiene le misure di prevenzioni apitiche, sono state avviate le procedure per  l’emissione di 5 provvedimenti di DAspo cosiddetto “Willy”, nei confronti di altrettanti soggetti che si sono resi protagonisti di un episodio di “movida violenta”,  nonché nr. 1 D.A.Spo sportivo, nei confronti di un soggetto  che, nel corso di una manifestazione sportiva, si è reso responsabile di episodi di violenza e minaccia tali da creare turbative per l’ordine e la sicurezza pubblica.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Dopo circa due ore di riunione, il Consiglio di amministrazione della Rai ha dato disco verde al pacchetto di nomine a direzioni di testate
Annunciato un tavolo tecnico regionale ad hoc con l'assessore all'Ambiente alla tutela del territorio per avviare la fase 2
Ignoti, al momento, i motivi che hanno spinto l’agente a compiere il folle gesto
Trenitalia si impegna ad assicurare la quasi totalità dei collegamenti, con possibili leggere modifiche al programma dei treni regionali
L'Agenzia che fa capo al ministero della Salute ha valutato le performance dei manager di 53 ospedali pubblici, di cui 30 universitari
Il caso
I passaggi chiave della sentenza delle Sezioni riunite che ha dichiarato inammissibile il Piano di riequilibrio. Atti alla Procura contabile. Gli amministratori rischiano pesanti sanzioni ma a pagare sono creditori e cittadini
Il destinatario del provvedimento, residente nel territorio della provincia di Livorno, è ritenuto socialmente pericoloso
L'avrebbe schiaffeggiata talmente forte da farla cadere a terra, afferrata dal collo e presa dai capelli fino a strapparle alcune ciocche
Sull'accaduto indagano i carabinieri. Dietro l'ennesimo episodio si cela l'ombra della 'ndrangheta
La tecnica restituisce il controllo delle gambe a un uomo rimasto paralizzato dopo un incidente in bici
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved