Calabria7

Coronavirus, a Catanzaro arriva la cura con il plasma

coronavirus piscopio

Il Comitato Etico Regionale,Presieduto Dal Prof.Ricci, ha approvato nell’ultima seduta di aprile lo “Studio Interventistico per valutare l’efficacia e la Sicurezza Del Trattamento con plasma iperimmune in pazienti con Infezione Covid-19 Severa”. Il Principal Investigator dello studio è la Dott.Ssa Gabriella Talarico, Direttore Ff. Della Struttura Complessa Immunotrasfusionale dell’Azienda Ospedaliera Pugliese Ciaccio Di Catanzaro. La determina di autorizzazione da parte dell’Azienda Pugliese Ciaccio Di Catanzaro è stata adottata dal Dirigente Responsabile Della Segreteria Scientifica Del Comitato Etico Regionale Sezione Area Centro,Dott. Luigi Mancuso.

Per lo studio è previsto l’arruolamento su base volontaria di pazienti/donatori che presentano le condizioni di eleggibilità come donatori di plasma, secondo quanto previsto dalla normativa vigente e dal Centro Nazionale sangue , fatta salva la anamnesi positiva per infezione da SARS-CoV-2. Il Paziente/donatore è il paziente guarito e precedentemente affetto da infezione da SARS-CoV-2. I pazienti/donatori, verranno reclutati nella area di afferenza del Dipartimento di Medicina Trasfusionale Area Centro di Catanzaro, secondo una lista di chiamata stabilita dagli specialisti dei reparti ospedalieri di Malattie infettive e dai Dipartimenti di Prevenzione.

Leggi anche - Area Centrale Calabria: bollettino 4 maggio

Redazione Calabria 7

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

“Ho 90 anni, non curatemi”, il medico lo salva dal Covid e lo ringrazia: “Ci dai speranza”

bruno mirante

Vaccino, al via la somministrazione della terza dose all’Annunziata di Cosenza

Alessandro De Padova

Decreto Covid-ter “Cura Italia”: un punto di partenza, ma non la soluzione

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content