Calabria7

Coronavirus a Curinga, l’allarme del sindaco: “Rischiamo di diventare zona rossa”

Quattro contagi registrati nelle ultime ore a Curinga, nell’hinterland lametino. Quanto basta per indurre il sindaco Vincenzo Serrao ha lanciare attraverso i social un videomessaggio che invita la cittadinanza alla prudenza e alla responsabilità. “La situazione epidemiologica attualmente – dichiara – è la seguente: alle 14 di venerdì 18 settembre ci sono 2 nuovi casi di Covid 19 sintomatici con febbrili. Ad oggi sono stati effettuati 60 tamponi, 25 persone sono state messe in quarantena e altri tamponi sono in corso. C’è stato un contagio da rientro, come gli altri 3 episodi che abbiamo avuto a Curinga da quando è iniziata a manifestarsi l’epidemia”.

L’appello del sindaco

Serrao ricostruisce la cronologia dei fatti e fa massima chiarezza sulla situazione. “Due concittadini – afferma Serrao – sono andati fuori regione e, dopo diversi giorni dal rientro, hanno accusato manifestazioni febbrili che associati alla positività del tampone li hanno resi inconsapevolmente soggetti infettanti. Cercheremo di gestire anche questa situazione epidemiologica anche se è più complessa perché le occasioni di contagio sono state innumerevoli. Ho fatto chiudere studi medici e scuole. Se avessi la possibilità ordinerei altre disposizioni restrittive per chi entra a Curinga da altre regioni. Ma non ho l’autorità. Consiglio a tutti noi dal rientro da fuori regione sottoporsi spontaneamente a tampone per il bene di tutti. Stiamo cercando in collaborazione con medici vigili, carabinieri, croce rossa e i responsabili Covid territoriali di contenere con ogni sforzo questa realtà epidemica. Consiglio a tutti i cittadinidi seguire le precauzioni che vi ho sempre suggerito, mascherina e distanziamento e continuo lavaggio delle mani. Sacrifici che non costano molto lo dico perché la situazione è seria. Ora più che mai dobbiamo essere responsabili. Perché in attesa dei risultati dei tamponi potremmo diventare zona rossa”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

La storia di Pino a ‘Le Iene’: “In manicomio per 32 anni, ma era sano” (VIDEO)

Matteo Brancati

Costruzioni abusive su aree vincolate, diversi sequestri nel Vibonese

Giovanni Bevacqua

Blitz in quartiere popolare San Pietro Lametino, perquisiti decine di appartamenti (VIDEO)

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content