Calabria7

Coronavirus, Arpacal dona dispositivi di protezione all’ospedale di Reggio

arpacal coronavirus

Dopo quelli di Catanzaro e Cosenza, anche il Dipartimento provinciale di Reggio Calabria dell’Arpacal (Agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente della Calabria), guidato dalla dr.ssa Giovanna Bemusto, ha donato un quantitativo di dispositivi individuali di protezione (DPI) per il personale sanitario che sta lottando in prima linea contro il coronavirus.

Oggi la dr.ssa Fatta del Pronto Soccorso del Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi – Melacrinò – Morelli” di Reggio Calabria, delegata a ciò dal Direttore Sanitario dr. Giuseppe Foti, si è recata nella sede del Dipartimento Arpacal di Reggio Calabria per ritirare il quantitativo di DPI donato: si tratta di 40 camici monouso per il rischio chimico e batteriologico, e 150 paia di calzari monouso. “Prosegue il nostro impegno su tutto il territorio regionale – ha dichiarato il Direttore Generale dell’Arpacal, dott. Domenico Pappaterra – sia sul fronte della solidarietà ma anche nel nostro supporto tecnico al sistema Regione per dare risposte alla collettività calaabrese così provata in questi giorni dall’emergenza coronavirus”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Domenica delle Palme, domani il commento don Gaudioso

manfredi

Sanità, Oliverio: “Un decreto che non affronta i problemi, ma li aggrava”

Matteo Brancati

Coronavirus, dalla Regione risorse a sostegno di agriturismi e fattorie didattiche

bruno mirante
Click to Hide Advanced Floating Content