Calabria7

Coronavirus, bambina telefona ai Carabinieri: “Aiutateci, abbiamo fame. Papà ha perso il lavoro”

‘Abbiamo fame, mio padre non lavora più e il frigorifero è vuoto, aiutateci vi prego!’.

E’ il tono di una telefonata che una 12enne ha fatto ieri mattina al 112 e ricevuta dalla Centrale Operativa dei Carabinieri della Compagnia di Vergato, nel Bolognese. Dopo averla tranquillizzata, l’operatore che le aveva risposto ha inviato una pattuglia a casa della famiglia, di origine straniera e composta da genitori e due figli. I militari hanno accertato che le parole della ragazzina avevano descritto una situazione reale: il padre, unica fonte di reddito, aveva perso il precario lavoro che aveva a causa dell’emergenza sanitaria e la famiglia non aveva più nulla da mangiare. Di sua iniziativa, la 12enne aveva chiamato il 112. I Carabinieri sono andati a fare la spesa e sono tornati con una scorta di generi alimentari: latte, pasta, uova, farina, carne, biscotti, frutta e verdura.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Lancia mozzicone sigaretta, multato

Mirko

Scontro fra tre auto, grave bimbo di 9 anni

Mirko

Vaccino Coronavirus, in estate i test sull’uomo in Italia

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content