Calabria7

Coronavirus, Callipo: «Proteggiamoci e restiamo uniti»

callipo coronavirus

«Dobbiamo proteggerci e proteggere gli altri. Questa è la cosa che conta di più. Ma non dobbiamo dividerci. È giusto, sacrosanto, che chi ha responsabilità di governo ad ogni livello attui senza tentennamenti ogni provvedimento utile a proteggere il “suo” territorio e la sua gente, ma non dobbiamo cedere a sentimenti che possano generare contrapposizioni, perché siamo tutti parte di un unico, grande popolo». È quanto dichiara il consigliere regionale Pippo Callipo, capogruppo di “Io resto in Calabria”.

«Non ci salveremo solo alzando muri – aggiunge Callipo – , ci salveremo grazie al nostro senso di responsabilità e grazie allo spirito di sacrificio di medici, infermieri, volontari e forze dell’ordine. A tutti loro, che ogni giorno sono in trincea contro il diffondersi del Coronavirus, dobbiamo dare il massimo sostegno, mentre chi governa – aggiunge Callipo – deve fare di tutto perché abbiano a disposizione ogni strumento necessario a lavorare in piena sicurezza. Siamo tutti sulla stessa barca e per uscire dalla burrasca dobbiamo remare tutti nella stessa direzione. Non dimentichiamoci proprio adesso di essere italiani. E non dimentichiamoci che nel Dna di noi meridionali non esiste l’odio. I nostri corregionali che vivono al Nord devono capire che il sistema sanitario calabrese non sopporterebbe un’ondata di contagi e che è meglio per tutti che adesso rimangano dove sono. Ma non sono loro il nostro nemico. L’unico nemico – conclude il capogruppo di “Io resto in Calabria” – è il Coronavirus e lo sconfiggeremo solo se riusciremo a rimanere uniti».

Redazione Calabria 7

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

“Le violazioni di Marino e l’oscurantismo di Catanzaro Servizi”

manfredi

Maltempo e ballottaggio Lamezia: secondo il Prefetto condizioni regolari per votare

nico de luca

Minacce a sindaco Guardavalle, solidarietà di Sergio Abramo

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content