Calabria7

Coronavirus, cambiano colore sette Regioni: Sardegna prima zona bianca

colore regioni

Da oggi cambiano colore ben sette regioni. Lombardia, Piemonte e Marche passano in zona arancione, Molise e Basilicata in zona rossa, la Liguria in zona gialla e la Sardegna in zona bianca, prima in Italia. Il nuovo Dpcm con le regole per circa trenta giorni, fino a Pasqua, è in arrivo nella giornata di domani. Lo stesso decreto prevede, secondo fonti governative, novità su spostamenti, seconde case, negozi e cinema.

Prima zona bianca d’Italia

È arrivato il via libera delle Regioni al nuovo Dpcm che sarà in vigore da venerdì al 6 aprile. Il premier Mario Draghi lo firmerà oggi o domani. Con la firma dell’ordinanza da parte del presidente Solinas, nel frattempo, la Sardegna è la prima zona bianca d’Italia. Nel resto del Paese, come sottolinea il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, il marzo di prospetta difficile, con contagi in rialzo e nuove restrizioni.

Vaccini, 500mila dosi al giorno

Si delinea, intanto, il nuovo piano vaccini: una crescita che punta tra 300mila e 500mila somministrazioni al giorno ad aprile, per raggiungere l’obiettivo di 19 milioni di vaccinazioni al mese. Un trend ascendente di vaccinazioni che tra arrivi tra le trecentomila e le cinquecentomila somministrazioni al giorno ad aprile, per raggiungere l’obiettivo di poter ottenere fino a 19 milioni di vaccinazioni al mese. E’ quanto auspicano fonti che lavorano alla nuova strategia sui vaccini, anche alla luce del previsto arrivo delle dosi Johnson & Johnson ad aprile.

Secondo gli accordi, per quest’ultima tipologia di vaccino sono previste sette milioni e trecentomila dosi nel secondo trimestre del 2021. Potrebbero – infatti – arrivare in aprile in Italia le prime dosi del vaccino Johnson&Johnson, non appena avrà l’ok dell’Ema, l’autorità regolatoria europea e dell’Aifa, l’agenzia italiana. Lo ha detto il presidente di Farmindustria Massimo Scaccabarozzi ‘Mezz’ora in più’ di Lucia Annunziata su Raitre. Entro giugno, ha aggiunto, potrebbero arrivare in Italia alcuni milioni di dosi e 27 milioni entro dicembre.

Intanto la Food and Drug Administration statunitense ha autorizzato l’uso in emergenza del vaccino monodose della Johnson&Johnson. E’ il terzo vaccino approvato in Usa dopo quelli di Pfizer-BioNTech e di Moderna. La J&J ha promesso di fornire agli Stati Uniti 100 milioni di dosi del suo vaccino entro la fine di giugno. Queste si aggiungeranno alle 600 milioni di dosi su cui si sono impegnate Pfizer-BioNTech e Moderna entro la fine di luglio. Nel complesso ci sarebbero quindi abbastanza dosi per coprire ogni americano adulto. Il vaccino Johnson&Johnson ha dimostrato di avere nella sperimentazione clinica negli Usa un’efficacia del 72%.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Rapani: “Europee, FdI sopra il 10%”

Mirko

Sant’Anna, Abramo: “Ok accreditamento ma preoccupato per il futuro”

Mirko

Tar Lazio su Lamezia: “Piena operatività alla nostra città consorella”

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content