Calabria7

Coronavirus, centro sportivo aperto nel Catanzarese nonostante divieti: denunciato titolare

Traffico beni archeologici

Denunciato il titolare del centro e interrotta l’attività.

La stazione Carabinieri forestale di Davoli, nel Catanzarese, nel corso degli ordinari servizi ha riscontrato che un centro sportivo nel comune di Davoli nell’odierno pomeriggio era regolarmente aperto al pubblico ed in piena attività, nonostante i divieti previsti dai Decreti del Presidente del Consiglio dei ministri che ne ha disposto la sospensione a partire dalla data odierna, in tutta la penisola, al fine contenere e gestire l’epidemia da coronavirus, un centro sportivo.

In particolare è stato riscontrato che all’interno del centro sportivo era in corso una partita amichevole anche con la presenza di spettatori.

Dopo aver sospeso la partita ed effettuati gli accertamenti di rito, il titolare del centro sportivo è stato deferito alla competente Autorità giudiziaria per la violazione dell’art. 650 del codice penale, espressamente previsto all’articolo 4 del DPCM del 8 marzo 2020.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, Riccio: “Gli alberi della pineta di Giovino sotto attacco, vigiliamo”

Mirko

Coronavirus, la Regione pronta a finanziare progetti universitari sulla ricerca. Pronti 4,5 milioni

Damiana Riverso

Movida, revocate licenze pubblico spettacolo: chiusi due locali a Catanzaro

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content