Calabria7

Coronavirus, Codacons: “A Catanzaro i Vigili operano senza protezione”

positivo rizziconi quarantena

“In questi giorni restare a casa è l’unica forma per opporsi e vincere una battaglia difficile contro un nemico subdolo ed invisibile”. Lo scrive, in una nota, Francesco Di Lieto del Codacons.

Per cui ben vengano i controlli disposti dal Sindaco Abramo per verificare la scrupolosa osservanza delle prescrizioni imposte dal Governo. I recenti provvedimenti – si legge in una nota del Codacons – hanno conferito, infatti, alla Polizia Locale di adempiere alle misure di contenimento del contagio.
Quindi, a tutela della nostra salute – afferma Francesco Di Lieto – gli Agenti della Polizia Municipale sono all’opera per verificare sia le “autodichiarazioni” che l’osservanza degli obblighi di quarantena imposti dal Sindaco. Spiace, tuttavia, dover constatare come a Catanzaro i Vigili siano costretti ad operare senza alcuna dotazione a protezione della loro incolumità. Il Codacons chiede che il Comune voglia tutelare il personale utilizzato nell’attività di monitoraggio delle misure di contenimento del rischio, assicurando a tutti i Vigili adeguati dispositivi di protezione (mascherine, guanti, soluzioni disinfettanti…) nonchè assicurare prescrizioni cautelative, come avviene per le altre forze di polizia. Appare davvero un controsenso affidare i controlli dei soggetti potenzialmente infetti, ai Vigili senza garantire loro alcuna protezione ed esporli ad un intollerabile rischio. Il Codacons chiede che il Sindaco ed il Dirigente della Polizia Locale vogliano attivarsi immediatamente per tutelare non solo gli Agenti della Polizia Municipale ma tutta la cittadinanza.
In fondo la responsabilità di tutelare i lavoratori dai rischi – conclude Di Lieto – è in capo al datore di lavoro”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

#Convivium, torna l’evento benefico di Natale

Mirko

Sanità senza salute, ‘Progetto Sud” apre a confronto

Matteo Brancati

Botte alla moglie per troppa gelosia, 52enne in libertà vigilata

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content