Calabria7

Coronavirus, controlli nel Vibonese: denunciati turisti tedeschi

paola scalea

Continuano in tutto il Vibonese i controlli da parte delle forze dell’ordine per far rispettare i decreti del presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, in relazione agli spostamenti delle persone e alle misure sul contenimento del contagio da coronavirus.

A Serra San Bruno, gli agenti del locale di polizia hanno denunciato alcuni turisti tedeschi che si trovavano in giro nel paese cittadina della Certosa. La loro presenza non è sfuggita ai poliziotti che, non ravvisando lo stato di necessità negli spostamenti e il rischio di assembramenti, li hanno denunciati alla Procura di Vibo Valentia per il reato di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità. A Pizzo Calabro, invece, è stato il commissario prefettizio a denunciare all’autorità giudiziaria una persona che aveva trasgredito al provvedimento di quarantena obbligatoria. E che è stato trovato in giro per il paese anziché nel proprio domicilio.

A Vibo Valentia, infine, la polizia ha sottoposto a controllo un cinquantanovenne appiedato residente in altro comune. Sprovvisto di autocertificazione, agli agenti che gli chiedevano ha risposto di avere cenato nella mensa dell’ospedale. La struttura non è però provvista di mensa e da qui la denuncia per l’art. 650 del codice penale.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Incidente d’auto nella periferia Sud di Reggio, la tangenziale va in “tilt”

mario meliadò

Ferro chiede audizione in Commissione antimafia della deputata Occhionero

Mirko

Riapri Calabria II, attacco hacker alla piattaforma: la Regione rassicura

bruno mirante
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content