Calabria7

Coronavirus, coppia bloccata in India. La donna è positiva: “Ho paura di morire”

Una coppia di coniugi italiani è rimasta bloccata in India a causa del Coronavirus. Marito e moglie, toscani, s i trovavano lì per adottare una bambina. Lei, Simonetta Filippini, è positiva al Covid. “Ho un inizio di broncopolmonite e in questa struttura – un albergo sanitario – non vogliono più tenermi, mi vogliono rimandare in ospedale e da lì ho paura che non ne uscirò più”, ha riferito oggi la donna a Repubblica. Simonetta ha spiegato che vorrebbero curarla a casa, “ma io non ho un posto dove andare e quindi sono già venuti a prendermi per portarmi in ospedale, ma mi sono rifiutata. Il console mi ha detto che hanno altri 24 malati a cui pensare, e non riesce a trovarmi un posto dove andare per fare le cure domiciliari. Sono molto preoccupata e arrabbiata perché quando siamo partiti non siamo stati avvertiti che c’era questa situazione”. Il marito e la bambina appena adottata sono ancora in albergo ad aspettare che Simonetta si negativizzi per tornare insieme in Italia. La situazione in India è al momento gravissima.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Sapone contaminato da un batterio, muore neonata

Andrea Marino

Capodanno tragico, botti innescano incendio: muore 26enne

Matteo Brancati

Fa a pezzi un cavallo e lo smaltisce nei cassonetti della città

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content