Calabria7

Coronavirus, Di Lieto: Santelli ieri in tv ha dimostrato approssimazione sulla conoscenza dei dati

Ieri l’on. Jole Santelli, nel corso della trasmissione televisiva “Mezz’ora in più”, non ha saputo fornire i dati aggiornati circa la situazione in Calabria legata all’emergenza “corona-virus”. Curioso. Eppure fino all’altro giorno il Governatore, unitamente al massimo rappresentante della sanità Calabrese, Dott. Belcastro (balzato agli onori delle cronache per la pietas verso i “topini”) ed al Responsabile della Protezione civile Dott. Pallaria (potentissimo SuperDirigente fin dai tempi di Oliverio, Scopelliti…), rassicuravano sul fatto che la Calabria fosse pronta a fronteggiare l’emergenza.
E così ieri – ascoltando quella trasmissione – qualcosa ha iniziato a scricchiolare, fino a pensare di trovarci sul ponte del Titanic: Si balla la tarantella in attesa dell’impatto.
Sarebbe il caso di rammentare al Governatore qualcosa che, probabilmente, non le è stato riferito.
La nostra regione non ha ancora approntato delle strutture da dedicare – esclusivamente – ai pazienti colpiti dal ”virus”; Nella nostra regione mancano medici, infermieri, tecnici, anestesisti;
In Calabria, poi, non mancano solo ventilatori polmonari che, secondo il Governatore, arriveranno tra 45 giorni (a maggio), ma mancano i minimi presidi di sicurezza per il personale front-line: ovvero Personale del 118, Pronto Soccorso, Guardie Mediche, Mmg, Poliambulatori; abbiamo appena 140 posti di rianimazione in tutta la Calabria che, ovviamente, dovranno garantire assistenza anche a chi ha problemi differenti dal “corona-virus”; in Calabria sono stati chiusi interi reparti di pneumologia, malattie infettive, laboratori di microbiologia e sono mancati l’aggiornamento e gli investimenti in tecnologie.
A ciò si aggiunge come in maniera davvero sbalorditiva, si è supinamente accettato di alleggerire la drammatica emergenza che stanno vivendo altre regioni, nella incosciente consapevolezza che in Calabria abbiamo una sanità allo sfascio grazie a manager di comprovata fede “politica”.
In attesa che il Governatore prenda conoscenza dei dati, non rimane che sperare nello stellone, perché dovesse accadere in Calabria quanto si è verificato (e si sta verificando) in Lombardia allora non ci sarà posto dove nascondersi.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Sanità, Cotticelli: “A Conte chiederò vicinanza Governo”

manfredi

Comunali Catanzaro, si avvicina il giorno del giudizio: al voto oltre 73mila residenti

Maria Teresa Improta

Grave incidente al rientro da Padova per padre e figlio tifosi del Catanzaro

Maria Teresa Improta
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content