Coronavirus, docente Reggio positivo: chi ha avuto contatti diretti deve comunicarlo

coronavirus

Un docente dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria è risultato positivo al coronavirus.

Il docente ora si trova a Catania. Nel pomeriggio di ieri dal Dipartimento di Agraria dell’Università Mediterranea è stato diramato un avviso a tutto il corpo docente e ai rappresentanti degli studenti, confermato dai vertici sanitari dell’Asp5 di Reggio Calabria, del contagio da Covid-19 di un docente dello stesso Dipartimento, residente a Catania, dove risulterebbe ricoverato. Nella comunicazione a firma del Capo Dipartimento dr. Giuseppe Zimbalatti è stata sottolineata l’importanza che tutte le persone che nei giorni successivi al 19 febbraio sono state a contatto con il docente, di comunicarlo immediatamente al proprio medico curante, “come da linee guida ufficiali emanate dagli organi preposti”. Appresa la notizia, in una nota diffusa in serata, i rappresentanti di Cgil-Cisl-Uil, Fgu-Gilda, Snals e Usb-PI nell’esprimere “la loro massima preoccupazione per la tutela della salute di tutta la Comunità Accademica” hanno chiesto l’applicazione immediata delle misure previste dalle normative vigenti in materia. “L’impegno del docente – hanno sottolineato i rappresentanti sindacali – oltre che nella sua normale attività didattica e di ricerca, in numerose altre attività, e la sua costante presenza negli uffici della Cittadella universitaria, espongono l’intera comunità ad un concreto rischio di contagio”. Per questo hanno giudicato “insufficienti le misure adottate dall’Università Mediterranea e chiesto contestualmente “l’immediata chiusura di tutti i plessi e la sanificazione di tutti i locali e uffici”. Sanificazione disposta dal 4 all’8 marzo, periodo in cui, in base a proprio decreto, il Rettore dell’Ateneo reggino, Marcello Zimbone, ha disposto la chiusura delle aule didattiche.

Il docente ora si trova a Catania. Nel pomeriggio di ieri dal Dipartimento di Agraria dell’Università Mediterranea è stato diramato un avviso a tutto il corpo docente e ai rappresentanti degli studenti, confermato dai vertici sanitari dell’Asp5 di Reggio Calabria, del contagio da Covid-19 di un docente dello stesso Dipartimento, residente a Catania, dove risulterebbe ricoverato. Nella comunicazione a firma del Capo Dipartimento dr. Giuseppe Zimbalatti è stata sottolineata l’importanza che tutte le persone che nei giorni successivi al 19 febbraio sono state a contatto con il docente, di comunicarlo immediatamente al proprio medico curante, “come da linee guida ufficiali emanate dagli organi preposti”. Appresa la notizia, in una nota diffusa in serata, i rappresentanti di Cgil-Cisl-Uil, Fgu-Gilda, Snals e Usb-PI nell’esprimere “la loro massima preoccupazione per la tutela della salute di tutta la Comunità Accademica” hanno chiesto l’applicazione immediata delle misure previste dalle normative vigenti in materia. “L’impegno del docente – hanno sottolineato i rappresentanti sindacali – oltre che nella sua normale attività didattica e di ricerca, in numerose altre attività, e la sua costante presenza negli uffici della Cittadella universitaria, espongono l’intera comunità ad un concreto rischio di contagio”. Per questo hanno giudicato “insufficienti le misure adottate dall’Università Mediterranea e chiesto contestualmente “l’immediata chiusura di tutti i plessi e la sanificazione di tutti i locali e uffici”. Sanificazione disposta dal 4 all’8 marzo, periodo in cui, in base a proprio decreto, il Rettore dell’Ateneo reggino, Marcello Zimbone, ha disposto la chiusura delle aule didattiche.

Risale al 19 febbraio scorso l’ultima volta in cui, secondo quanto si è potuto apprendere, il docente del Dipartimento di Agraria dell’Università Mediterranea, risultato positivo al coronavirus, è stato a Reggio Calabria. Il docente è ricoverato all’ospedale Cannizzaro di Catania e la diagnosi ufficiale è arrivata ieri, 3 marzo. Le sue condizioni sono stabili e non destano preoccupazioni particolari.

Le aule didattiche chiuse dal 4 all’8 marzo nell’Università ‘Mediterranea’ di Reggio Calabria a causa della disinfestazione per “misure precauzionali e di contenimento del rischio di contagio da Coronavirus”. A disporlo, con un proprio decreto, è stato il Rettore dell’ateneo reggino, Marcello Zimbone.

Inoltre, il Rettore ha disposto che le programmate sedute di laurea sempre da domani e fino al prossimo 19 marzo, saranno effettuate soltanto con la presenza in aula degli studenti, mentre i parenti e gli ospiti potranno seguire le cerimonie dall’esterno della cittadella universitaria per mezzo di canali telematici predisposti. “Nella consapevolezza di condizionare il momento di gioia legato al raggiungimento dell’ambito traguardo – è scritto in un comunicato dell’Università ‘Mediterranea’ – tale misura, già preannunciata e poi meditata e maturata con la giusta attenzione e con grande dispiacere, si rende purtroppo necessaria per la tutela della salute”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Dalle indagini effettuate, i depositi di rifiuti sono risultati asserviti ad una nota concessionaria della zona
Tra gli indagati anche i responsabili della "Pollino rafting" e sette guide della stessa società
Casella è "orgoglioso e consapevole di assumere una grande responsabilità per la direzione di "un comando organizzato e performante"
Rispetto ai fermi notificati agli interessati dalla Dda il giorno del blitz, per tre di questi il magistrato ha rigettato la richiesta di misura
"Vogliamo essere una Regione attrattiva per 365 giorni l’anno e vogliamo che i turisti che vengono in Calabria siamo il nostro sponsor”
Il sindaco: "La prima previsione è di realizzare almeno 100 posti in un’area di 3000 metri quadri con lavori di recupero urbano e ambientale"
L'indagato è stato trovato in possesso di oltre 100 video a carattere pedopornografico, ritraenti minori e diffusi su social network
Verifica dello stato dei lavori per la realizzazione di nuovi siti di accoglienza per ospitare i lavoratori stagionali alloggiati in tendopoli
"Attenzionate le dinamiche delittuose del territorio e garantito l'incremento dei servizi in vista dell’approssimarsi del periodo estivo"
Via libera della Camera alla proposta di Forza Italia firmata anche da Mangialavori e Arruzzolo e sottoscritta da tutti i gruppi parlamentari
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved