Calabria7

Coronavirus, il comico Lillo: “Ho rischiato la depressione. Non si scherza, vacciniamoci”

“A causa del Covid ho rischiato la depressione. È vero che un’esperienza del genere ti cambia in meglio, perché capisci innanzitutto l’importanza del rapporto umano. Mi sarei abbattuto se non ci fossero stati gli infermieri a darmi tanta forza”. Lo ha confessato  Pasquale Petrolo, Lillo del due comico Lillo&Greg durante la trasmissione ItaliaSì su Rai Uno. Il coronavirus ha portato Petrolo al ricovero in ospedale nei mesi scorsi con febbre a 40 e problemi di respirazione. Per lui anche qualche giorno in terapia intensiva.

“Sdrammatizzare con gli infermieri e ricevere da loro tanto coraggio mi ha dato la forza di guarire. Non ci sono cure per questa malattia: la si supera solo con degli anticorpi forti che si possono creare anche con il buonumore.Ho avuto febbre altissima, – ricorda il comico –  dolori dappertutto e polmonite bilaterale. Questo virus con me si è espresso al massimo: tutto ciò che poteva darmi di brutto me lo ha dato… Quando sei in terapia intensiva, pensare alla morte è inevitabile”. “Sono stati fondamentali per me la vicinanza di mia moglie e l’affetto degli amici e dei miei fans. Questo virus può fare davvero molto male. Vacciniamoci”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

“Marcidusa Beddha, Estate Identitaria”, evento fra sapori, odori e tradizioni

Mirko

Bertolone e Mieli alla Basilica Immacolata: un giorno incontrerò la fede

Andrea Marino

Omicidio Lecce, l’assassino ha confessato: “Erano troppo felici”

Maurizio Santoro
Click to Hide Advanced Floating Content