Coronavirus, il sindaco di Lamezia contro il lockdown: “Conseguenze devastanti”

calabria zona rossa

“In queste ore si parla della Calabria quale possibile regione rossa, con devastanti conseguenze sotto il profilo economico e sociale. La misura, se in ipotesi attuata, sarebbe, senza se e senza ma, del tutto inconcepibile, assurda ed aberrante e costituirebbe un ulteriore colpo alle possibilità di rinascita della Regione”. Lo scrive il sindaco di Lamezia Terme, Paolo Mascaro.

Dati ancora bassi

Dati ancora bassi

“Occorre evidenziare  – dice Mascaro – che al momento, secondo i dati Agenas di recente diffusi, vi è utilizzo in Calabria del solo 22% dei posti di terapia intensiva già esistenti con soli 26 degenti; i ricoveri Covid in area non critica (184) coprono poi solo il 20% dei posti attualmente disponibili. Se si valuta il numero degli attualmente positivi, si verifica in maniera inconfutabile che i 3.640 esistenti in Calabria rispetto ai 418.142 esistenti in Italia costituiscono solo lo 0,87% del totale nel mentre la popolazione calabrese rappresenta il 3,18% della popolazione italiana; ciò significa che in Italia la diffusione degli attualmente positivi è quasi 4 volte in più rispetto alla Calabria. Ancora, la percentuale sia di positività dei tamponi che di mortalità sono le più basse, o comunque tra le più basse, di Italia.

“La Regione si opponga a questo massacro”

“È, quindi, – dice ancora il primo cittadino – evidente l’erroneità dei dati posti a base di astrusi calcoli ad opera di chi, ad oggi, non ha mostrato particolare acume nella gestione della intera vicenda. Sospendere tutte le attività commerciali, vietare spostamenti in entrata ed in uscita, vietare spostamenti all’interno dei territori, sospendere attività di ristorazione, sospendere eventi sportivi, limitare modalità di svolgimento attività motorie, ampliare dad nelle scuole, sospendere attività inerenti servizi alle persone (parrucchieri, barbieri ed estetisti), prevedere smart working negli uffici pubblici salvo ragioni indifferibili, costituisce, viste le premesse, un insopportabile abuso e sopruso al quale la nostra Comunità non può essere costretta.” “Facciamo, quindi, sentire la nostra voce e il presidente della Regione si opponga con forza e con vigore al definitivo massacro economico e sociale dell’intera Calabria che resterebbe ulteriormente indietro rispetto al resto di Italia che continuerebbe invece tranquillamente a lavorare e produrre. Si possono continuare ad osservare le misure esistenti con grande senso di responsabilità senza mettere a rischio, in assenza oggi dei relativi presupposti, il futuro di tante famiglie, di tante imprese, di tanti lavoratori, di tanti cittadini. Non accettiamo – conclude –  ancora di essere inspiegabili vittime sacrificali di un sistema perverso”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Chiamati a raccolta in città i catanzaresi che non potranno seguire la loro squadra del cuore in trasferta
La donna aveva trascinato l'ex coniuge in tribunale perché non pagava gli alimenti . Ottenuti i danni morali
A renderlo noto è il sottosegretario all’Interno Wanda Ferro. Per altre importanti chiese si stanno valutando altre fonti di finanziamento
"La partita di sabato prossimo sarà un’altra occasione per confermare il meraviglioso percorso realizzato da Vivarini, Iemmello e compagni"
Tre gli incontri sul territorio per il deputato già vice Ministro dell’Interno che sarà in provincia di Cosenza il prossimo giovedì 23 Maggio
I carabinieri hanno trovato in un fondo agricolo di proprietà dell'uomo 37 cani, 5 dei quali sprovvisti di iscrizione all'anagrafe canina
Il fatto è accaduto a Settingiano. L'esplosione probabilmente è stata causata da una fuga di gas. Sul posto Vigili del fuoco e carabinieri
Accolta la richiesta difensiva. Per i giudici di appello "non esiste la pericolosità sociale". Dimostrata la non appartenenza al sodalizio
Il documento firmato dal presidente della Giunta Regionale Occhiuto e dal comandante regionale della Guardia di Finanza Gianluigi D’Alfonso
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved